7° Memorial Cochis

Tutto è pronto per il 7° memorial Cochis, gara di skiroll in salita in tecnica classica che si svolgerà il 2 ottobre 2016 a Grondona (AL).

Organizzazione dello sci club Serravalle Scrivia, premi in buoni benzina ai primi cinque classificati, presenti tutte le categorie al via.

la partenza è prevista alle ore 10, per le categorie assolute sono previsti 6,5 km mentre 3,5 km per le categorie childre e giovani.

Scarica il programma gare

Federico Pellegrino vince a Sovere

Sovere 24 settembre 2016

Sfilata dell’élite dello sci nordico alla Skiroll Sovere Bossico: vince Federico Pellegrino che fulmina allo sprint l’under 23 Francesco De Fabiani e Maicol Rastelli; in rosa sigillo di Lucia Scardoni che anticipa Virginia De Martin e Francesca Baudin. Un folto pubblico ha incitato gli atleti riempiendo i tornanti della strada per Bossico e il rettilineo finale. Successo a 360 gradi per il Gsa Sovere e il trio in cabina di regia composto da Daniele Martinelli, Sergio Vigani e Marino Pegurri.

Due gare, due paesi coinvolti, tre olimpionici, 220 partenti, al via atleti della nazionale e dei corpi militari. I comuni bergamaschi di Sovere e Bossico, grazie alla dedizione del Gsa Sovere, si sono trasformati per un weekend nella capitale italiana dello sci di fondo e dello skiroll, con la “Skiroll Sovere Bossico – Trofeo Penne Nere”, disputata sabato 24 settembre. Da affrontare, una salita di 7,7 km e 575 m di dislivello rigorosamente in tecnica classica.

Sui tornanti di Bossico si sono dati battaglia gli atleti della nazionale italiana A insidiati dal più accreditato alfiere della rappresentativa rumena. Ad accendere la miccia ci ha pensato Francesco De Fabiani (Esercito) che si è portato immediatamente al comando e ha provocato un rapido allungamento del gruppo. Il drappello di testa, guidato da De Fabiani, era formato da Federico Pellegrino, Maicol Rastelli, Giandomenico Salvadori, Dietmar Noeckler e Paul Pepene, tenace nel tenere a ruota De Fabiani. La situazione è rimasta pressoché immutata nel corso della salita, e infatti la gara si è decisa soltanto sul rettilineo finale, con un arrivo in volata che ha decretato la vittoria di Federico Pellegrino su Francesco De Fabiani (decisamente il più generoso di giornata) e Maicol Rastelli. Medaglia di legno al combattivo e temuto rumeno Pepene.

Anche la prova femminile si è risolta in volata, ma in questo caso si è trattato di una volata ristretta, epilogo di un’avvincente sfida fra Lucia Scardoni delle Fiamme Gialle e Virginia De Martin della Forestale. La Scardoni è stata la più veloce sul traguardo di Bossico, dove ha distanziato la De Martin di 8 secondi, salendo per il secondo anno consecutivo sul primo gradino del podio. Più distaccata la terza classificata, vale a dire la talentuosa under 23 Francesca Baudin, per la quale la gara bergamasca ha segnato l’attesissimo ritorno alle competizioni dopo quasi un anno di stop dovuto a un infortunio. Sulla salita di Bossico anche un match riservato ai più giovani, ragazzi e ragazze della categoria allievi: per loro, un percorso di 6 km e 375 m di dislivello. Successo di Riccardo Masiero al maschile e di Valentina May al femminile. Ospiti d’onore del Gsa Sovere gli olimpionici Silvio Fauner, Gabriella Paruzzi e Giorgio Di Centa (il plurimedagliato fondista di Paluzza si è messo in gioco e, indossato il pettorale, ha fatto registrare l’undicesimo tempo assoluto e il migliore della categoria master).

Tirando le somme a fine giornata, risulta evidente che si è trattato di un evento sportivo di alto profilo, un successo che non può che infondere nuovo entusiasmo negli ideatori e factotum della gara. Ci riferiamo al trio Daniele Martinelli, Sergio Vigani e Marino Pegurri, organizzatori infaticabili e innovatori. L’energia è tale da proiettare i pensieri al 2017, ma nel frattempo è d’obbligo fermarsi a ringraziare chi, con il proprio sostegno, ha reso possibile la buona riuscita della sesta edizione: i volontari, gli enti, le istituzioni e gli sponsor.

Va così in archivio una manifestazione che, avendo riunito tutte le stelle dello sci di fondo in un’unica competizione, ha contribuito in maniera determinante alla promozione di una disciplina che vanta in Italia una grande tradizione. Del resto, uno dei principali obiettivi della Skiroll Sovere Bossico – come ha assicurato l’ex azzurro Daniele Martinelli – è trasmettere alle nuove generazioni il testimone dei grandi del passato, portando esempi di tenacia e passione a chi si affaccia oggi a questo sport e a chi lo segue con calore.​

Le dichiarazioni dei protagonisti

Federico Pellegrino: «Oggi ho cercato di stare in gruppo, risparmiando le energie per dare tutto nel finale. De Fabiani ha utilizzato una tattica diversa, ha voluto tirare da subito, così siamo saliti forte ed è stata una gara particolarmente allenante. Ho vinto in volata, è bello primeggiare qui a Bergamo, la Sovere Bossico per me è una tappa fissa e mi ha sempre portato bene in vista della stagione invernale. Questa gara per noi atleti della nazionale rappresenta un test molto importante, ci permette un confronto agonistico, una valutazione rispetto ai tempi fatti segnare nelle scorse edizioni, sia i nostri sia di chi è passato di qui vincendo e poi ha fatto il salto di qualità in inverno, per esempio Dario Cologna. È la quarta volta che partecipo, due anni fa chiusi terzo, un anno fa secondo, ora finalmente la vittoria».

Francesco De Fabiani: «Ho deciso di impostare il forcing dall’inizio, nessuno mi ha dato il cambio. Speravo in un primo posto, perché a Ledro due settimane fa ho perso allo sprint con Pellegrino, come oggi, ma al termine di una gara in cui avevo provato una tattica opposta, partendo piano. Oggi ho fatto un tentativo nuovo, provando non tanto a staccarlo quanto a stancarlo. Ma non ha funzionato. La Sovere Bossico è una gara bellissima, da fare con gli skiroll veloci, qui si riunisce tutto il movimento. È stata una delle ultime prove prima della nuova annata sulla neve: ora mi aspettano due mesi di rifinitura e domani andiamo in ritiro sullo Stelvio».

Lucia Scardoni: «Sono contentissima, il tracciato della Sovere Bossico è adatto a me, si sale a passo spinta, ho fatto l’intera gara insieme a Virginia De Martin alternandoci al comando, poi in volata ci ho provato e ho avuto la meglio, bissando la vittoria del 2015. Una gara organizzata al top, percorso impegnativo e divertente, con un pubblico particolarmente caloroso. Da domani prenderò parte al primo raduno della nazionale con gli sci… sta per partire la stagione e questo è stato un valido test».

Virginia De Martin: «Sono contenta, ho fatto un ottimo tempo, la gara è stupenda, e non avevo aspettative perché do il massimo ma prendo queste corse come un allenamento. La stagione estiva ha reso tantissimo, abbiamo formato un gruppo di lavoro composto dalle squadre A e B femminili, ciascuna di noi ha caratteristiche diverse e questo ci ha permesso di confrontarci e crescere ulteriormente, all’insegna dello spirito di squadra. Sono stata anche in Alaska per un camp di allenamento con la nazionale americana: altra esperienza da incorniciare. Non voglio esprimere giudizi sul mio stato di forma attuale ma posso dire che ho un buon presentimento per la stagione che sta per cominciare».

Francesca Baudin: «Questo per me era un giorno speciale, ho ricominciato oggi a gareggiare dopo uno stop di quasi un anno per via di un infortunio e di due operazioni alla caviglia. Non pensavo di poter arrivare sul podio. E invece ce l’ho fatta, proprio come due anni fa. Il mio esordio era un’incognita, ora però ho capito di stare bene e questo mi rende felice e mi invoglia ancora di più a tornare alle competizioni sulla neve».

Classifiche

Alfio di Gregorio e Paola Beri in Coppa Italia sul Bondone

Trento 18 settembre 2016

Vale il fattore esperienza nella uphill a tecnica classica di Coppa Italia di chiusura della maratona di skiroll che per due weekend ha animato Trento e il Monte Bondone. A vincere la sfida individuale a cronometro sono infatti stati i due alfieri dell’Agonistica Valsassina Alfio Di Gregorio e Paola Beri, che si sono permessi il lusso di stabilire le migliori prestazioni di giornata, lasciandosi alle spalle tutti gli atleti della nazionale. Cambiano dunque i protagonisti nell’ultimo atto della competizione organizzata dall’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi in collaborazione con l’ASD Charly Gaul Internazionale.

Di Gregorio, originario di Nicolosi e trapiantato ormai a Brinzio, in provincia di Varese dove è guardia forestale, è probabilmente il più forte interprete dello skiroll della storia e, nonostante le 46 primavere ha dimostrato che quando c’è da lottare col cronometro e quando c’è verticalità riesce ad esprimersi al meglio. Ha infatti concluso gli 8,5 km del percorso fra Candriai e Vason con il tempo di 33’47”, staccando di 8 secondi il bergamasco del Cs Esercito Sergio Bonaldi, che sull’identico tracciato la scorsa settimana aveva concluso sempre secondo nella tappa di Coppa del Mondo, con un tempo di 53 secondi inferiore rispetto a quello di oggi. Sul terzo gradino del podio l’atleta di casa Alberto Dalla Via, portacolori dello Sci club Marzola, che ha accusato un ritardo di 1’35”, quindi i due fratelli Becchis Francesco ed Emanuele, con il più giovane che si è permesso di precedere il campione del mondo di ben 46 secondi, chiudendo a 2’01” dal trionfatore.

L’individuale femminile ha arriso a Paola Beri, atleta di Introbio, in provincia di Lecco, che ha trovato il ritmo sin dalle prime alternate ed ha chiuso i 4,7 km del percorso da Vaneze a Vason con il tempo di 23’27”, precedendo di 23 secondi la cuneese di Boves Chiara Becchis, quindi le due gemelle trevigiane di Orsago Anna e Lisa Bolzan, con un’inversione di piazzamenti fra loro rispetto ai risultati delle ultime competizioni. Poche ore dopo la sprint di Trento conclusa al secondo posto, significativa rivincita dunque per Anna, che ha terminato a 1’17” dalla vincitrice, staccando di 48 secondi Lisa.

Fra i master, che hanno sempre affrontato la sfida col cronometro, doppietta dei bergamaschi del Ubi Banca Goggi Giuseppe Gervasoni su Vittorio Torchitti, con il trentino Silvano Berlanda sul terzo gradino del podio.

Tutte le altre gare di giornata si sono cimentate invece nella formula mass start con partenze differenziate in base alle categorie. Gli under 16 hanno affrontato 4,7 km del tracciato ed hanno visto prevalere Riccardo Masiero del Montebelluna in campo maschile, con il tempo di 20’47”, precedendo Gianmarco Gatti del Valle Anzasca di 43 secondi, mentre in campo femminile è giunta l’ennesima affermazione stagionale per la bellunese Alba Mortagna con il tempo di 25’55”, migliore di 10 secondi rispetto a quello fatto registrare da Giulia Cozzi del Banca Goggi. Fra le under 14 sui 3,7 km successi per Filippo Sartori del Gallio col tempo di 17’43”, davanti a Giovanni Lorenzetti del Team Futura a 35 secondi, quindi fra le gentil donzelle la più rapida è stata Laura Mortagna col tempo di 21’03”, staccando di 1’15” la valdostana Sabrina Borettaz. Duemila metri di percorrenza invece per gli under 12, con affermazioni per Cristian Mosconi del Fondo Val di Sole e per Giulia Leonardo dell’Amis De Verrayes, quindi 1000 metri per gli under 10, dove hanno prevalso i due valdostani Manuel Contoz e Vittoria Cena.

Da non perdere lunedì 19 settembre alle ore 22 lo speciale, lungo un ora, dedicato sia alla Coppa del Mondo sia ai Campionati italiani e alla Coppa Italia, in onda sul Canale 65 Sport, visibile in tutta Italia sul digitale terrestre, trasmesso anche in diretta streaming su www.65sport.tv, quindi martedì alle 20.30 e in replica mercoledì alle 23.15 su Trentino Tv.

La Coppa Italia di skiroll è sempre guidata da Emanuele Becchis e da Lisa Bolzan che in questo weekend hanno consolidato il loro vantaggio. Il 15 e 16 ottobre a Bobbio (PC) si disputerà la prova conclusiva di Coppa Italia con una prova Sprint e i Campionati Italiani in salita in tecnica classica.

Classifiche

Lisa Bolzan ed Emanuele Becchis Campioni italiani sprint

Trento 17 settembre 2016

Lo skiroll Nazionale fa nuovamente tappa a Trento una settimana dopo la Coppa del Mondo con i Campionati Italiani Sprint in via Santa Croce. Organizzazione affidata all’Asd Charly Gaule capitanata da Elda Verones sempre in prima linea a seguire i lavori di rifinitura del suo ottimo staff. Per il quarto anno consecutivo Lisa Bolzan ed Emanuele Becchis vincono il titolo italiano. Una stagione da inquadrare per entrambi che hanno vinto in Italia ma anche all’estero nelle prove di Coppa del Mondo.

Per la prima volta nel 2016 Emanuele Becchis ha trovato in finale Alessio Berlanda, il tre volte campione del Mondo. I giornali trentini parlavano di questa sfida nei giorni scorsi e finalmente si è consumata. Nelle qualifiche Berlanda, l’atleta di Villazzano di Trento, aveva preceduto il bovesano Emanuele Becchis di appena 4 millesimi di secondo.

In semifinale Alessio ha incontrato un ottimo Marco Mosele (Us Asiago), ha incespicato alla partenza ma poi ha recuperato ed ha staccato il biglietto per la finale. Nell’altra semifinale Emanuele ha incontrato il fratello Francesco ed ha vinto agevolmente. Nella finale per il terzo posto ottima prova di Marco Mosele, alla sua prima gara del 2016, che ha avuto la meglio su Francesco Becchis. Finale maschile con un po’ di suspence con la falsa partenza di Alessio Berlanda . La ripartenza è buona ed Emanuele ha avuto la meglio sull’atleta di casa e porta a 4 i titoli italiani sprint (Pinzolo nel 2013, Orsago nel 2014 e Torino nel 2015). Stessa sorte per Lisa Bolzan che ha vinto davanti alla sorella Anna, entrambe le atlete gareggiano per lo sci club Orsago. Terza Chiara Becchis (Ski Avis Borgo Libertas) che ha la meglio su Dana Tenze (Mladina).

Di seguito i campioni italiani di tutte le categorie:

ASSOLUTA MASCHILE EMANUELE BECCHIS (SCI CLUB VALLE PESIO)

ASSOLUTA FEMMINILE LISA BOLZAN (SCI CLUB ORSAGO)

UNDER 23 MASCHILE EMANUELE BECCHIS (SCI CLUB VALLE PESIO)

GIOVANI FEMMINILE CHIARA BECCHIS (SKI AVIS BORGO LIBERTAS)

GIOVANI MASCHILE FRANCESCO BECCHIS (SKI AVIS BORGO LIBERTAS)

MASTER B GUIDO MASIERO (SCI CLUB MONTEBELLUNA)

MASTER A EDI MORTAGNA (SCI CLUB MONTEBELLUNA)

CHILDREN MASCHILE RICCARDO MASIERO (SCI CLUB MONTEBELLUNA)

CHILDREN FEMMINILE ALBA MORTAGNA (ENAL VILLAGA)

Domani è prevista la prova in salita sul Bondone con partenza alle ore 10.

Classifiche

Segui su twitter il campionato italiano Sprint di Trento

Notizie in tempo reale

------ ------ ---

------ ------ ---

Trento capitale italiana dello skiroll

Trento ancora protagonista nel prossimo weekend con il Campionato italiano sprint che sabato 17 settembre si svolgerà in via Santa Croce a partire dalle ore 16.

Sarà nuovamente sfida tra Emanuele Becchis ed Alessio Berlanda e Lisa ed Anna Bolzan.

facile in questo caso pronosticare la finale, anche se nella prova sprint nulla deve essere dato per scontato.

Verranno anche assegnati i titoli italiani della categoria Children (2003-2000), Giovani (1999-1996), Under 23 (1995-1993), Master A3/A5 e Master B.

Le iscrizioni vanno fatte per comitati essendo una prova di campionato italiano.

Domenica è prevista la prova in tecnica classica sul Bondone che si svolgerà a cronometro per le categorie assolute con partenza da Candriai per l'assoluta maschile e da Vaneze per l'assoluta femminile.

Regolamento Campionato italiano sprint

Regolamento Coppa Italia Tecnica Classica

Si è conclusa la Coppa del Mondo all'insegna della Svezia

Charly Gaul ha legato indissolubilmente il proprio nome al Monte Bondone, vincendo una leggendaria tappa del Giro d’Italia di ciclismo, in una disciplina diversa come lo skiroll, ma sempre da trionfatore, il rumeno Paul Costantin Pepene conferma di esprimersi al meglio sulle verticalità che portano a Vason, da entrambi i versanti. Dopo aver vinto la up hill individuale a tecnica classica di sabato si è ripetuto anche nella mass start a skating, che ha chiuso ufficialmente la Coppa del Mondo 2016. Tre le sue apparizioni sul Bondone nelle prove del massimo circuito e tre vittorie. È indiscutibilmente lui il re dell’Alpe di Trento.

Perentoria l’affermazione del forte skirollista e fondista, allenato dal trentino di Brentonico Carlo Zoller, al termine dei 10,8 km che da poco sopra il suggestivo lago di Lagolo hanno portato i concorrenti al traguardo ai piedi delle piste da sci del Palon. Ha inflitto un distacco rilevante ai tre rivali di giornata, che si sono giocati secondo e terzo posto allo sprint, con il russo Eugeniy Dementiev (a 20’36”) che ha avuto la meglio sul vincitore della Coppa del Mondo assoluta, lo svedese Robin Norum, e sull’azzurro della Valtellina Sergio Bonaldi.

Nelle altre tre gare in programma, organizzate dall’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e dall’ASD Charly Gaul Internazionale, sulla distanza dei 6,9 km, in evidenza gli atleti russi con Olga Mikhilova, che ha vinto per distacco la senior femminile sulla dominatrice della Coppa di cristallo Sandra Olsson e sulla russa Ksenia Konohova, e con Andrey Nischakov, campione del mondo long distance in carica e trionfatore nella junior maschile dopo un arrivo allo sprint, che gli ha permesso di lasciarsi alle spalle lo svedese Gabriel Strid e il francese Theo Deswaziere. Conclusione sul filo di lana anche per l’altra sfida junior, quella femminile, nella quale la svedese Malin Boerjesjoe ha preceduto la compagna di squadra e vincitrice della Coppa di categoria Emma Larson e l’italiana di Boves Chiara Becchis.

Tornando alla marcia trionfale di Paul Costantin Pepene, dopo i primi 3 km di gara con gruppo compatto e con l’italiano Sergio Bonaldi a dettare il ritmo, nel cambio di andatura si è messo davanti a tutti, iniziando ad aumentare le spinte, con gli avversari incapaci di stargli in scia. All’intermedio di metà gara Pepene vantava già 57 secondi sul russo Eugeniy Dementiev, transitato assieme a Sergio Bonaldi e Robin Norum. Negli ultimi chilometri, che portavano al traguardo di Vason, Pepene ha gestito le energie transitando a braccia alzate, dimostrando un piacevole gesto tecnico, e chiudendo dopo 32’17”3. Entusiasmante l’arrivo allo sprint per i rimanenti gradini del podio, che ha visto gioire Eugeniy Dementiev, con un ritardo di 49” dal vincitore, e Robin Norum a 52 secondi, mentre Sergio Bonaldi, a malincuore, si è dovuto accontentare della medaglia di cartone. Quinto ad 1’38” il francese Clemente Mailler, quindi il comasco Simone Carlo Paredi. La vittoria di Pepene è stata preparata a puntino dal team Romania, in ritiro sul Monte Bondone da una settimana, ma anche le nazionali di Italia e Svezia hanno svolto un lungo stage sull'Alpe di Trento in questi giorni.

La sfida al femminile sulla distanza dei 6,9 km ha visto partire subito forte la leader di Coppa del Mondo Sandra Olsson, capace di staccare le avversarie, ma al terzo chilometro ha iniziato il forcing la russa Olga Mikhilova, che ha prima raggiunto la rivale all’intertempo, dove sono transitate appaiate, e successivamente nel tratto pianeggiante ha ulteriormente aumentato le spinte, riuscendo a staccare la svedese. Affermazione a braccia alzate per la Mikhilova con il tempo di 21’29”7, precedendo di 21 secondi la Olsson e quindi l’altra russa Ksenia Konohova. Settima la prima delle azzurre Lisa Bolzan, che chiude terza nella generale della Coppa di cristallo.

Epilogo in volata invece per le due sfide riservate agli junior. Fra i maschi ha trionfato il campione del mondo in carica Andrey Nischakov dopo 18’48”1, battendo Gabriel Strid (Svezia) e Theo Deswaziere (Francia). Il primo italiano è risultato Angelo Buttironi (ottavo) davanti a Francesco Becchis. Nella competizione femminile affermazione svedese con Malin Boerjesjoe, che ha avuto la meglio sulle tre avversarie Emma Larsson, Chiara Becchis ed Anna Rockstroh, che hanno concluso nell’ordine.

Con la tre giorni di Trento e del Monte Bondone si è chiusa anche la Coppa del Mondo 2016, che ha visto trionfare in tutte e quattro le categorie la Svezia. Nella generale maschile Robin Norum ha chiuso con 924 punti, seguito dal compagno di squadra Erik Silfver con 588 e dall’italiano Emanuele Becchis con 576. Quarto Simone Paredi con 475 e quinto Sergio Bonaldi con 472. Nella generale femminile la Coppa di cristallo è andata a Sandra Olsson con 912 punti, seguita dalla russa Ksenia Konohova con 694 e dall’azzurra di Treviso Lisa Bolzan con 682. Quinta la gemella Anna Bolzan. Nelle graduatorie junior Emma Larsson fra le donne e Marcus Fredriksson hanno monopolizzato il gradino più alto del podio. Bronzo per Francesco Becchis.

Lo skiroll in Trentino non va in letargo, visto che sabato e domenica prossimi, sempre a Trento e sul Monte Bondone lo staff diretto da Elda Verones proporrà i Campionati italiani sprint in via santa Croce e il giorno successivo la up hill individuale in alternato di Coppa Italia.

Classifiche

Secondo Bonaldi in tecnica classica

Paul Constantin Pepene ha confermato il proprio feeling con il Monte Bondone e, per il secondo anno consecutivo, si è imposto nella gara individuale a cronometro in tecnica classica di Coppa del Mondo di skiroll con arrivo sull’Alpe di Trento, autore di una progressione che non ha lasciato scampo all’azzurro Sergio Bonaldi, comunque ottimo secondo a 40 secondi dal vincitore.

Dopo la sprint cittadina di ieri, che aveva regalato la gioia del successo agli italiani Emanuele Becchis, Lisa Bolzan e Alba Mortagna, oggi gli specialisti dello skiroll si sono confrontati nella prova "up hill" sulle severe rampe del Monte Bondone, storica salita, che ha più volte ospitato arrivi di tappa del Giro d’Italia e che, ogni anno, è teatro della sempre più apprezzata granfondo la Leggendaria Charly Gaul. I senior hanno preso il via da Candriai e hanno coperto in totale 8,5 km e 600 metri dislivello, con arrivo a Vason, sede del traguardo anche della gara femminile e delle due prove riservate agli juniores, chiamati a percorrere 4,700 km e 300 metri di dislivello, con start da località Vaneze.

Nella prova senior maschile, il trentottenne bergamasco Sergio Bonaldi è partito con il giusto piglio ed ha fatto registrare il miglior riscontro cronometrico all’intermedio rilevato poco prima di metà gara, con Pepene che è stato inizialmente frenato da un piccolo disguido, costretto a fermarsi per togliere un piccolo pezzo di legno incastratosi nella ruota anteriore di uno dei suoi skiroll. Il rumeno è transitato all'intermedio con 3 secondi di ritardo, mentre il leader di Coppa del Mondo, lo svedese Robin Norum, ha fatto registrare il terzo tempo, a 22 secondi. Bonaldi nulla ha potuto di fronte alla progressione di Pepene, che ha portato a termine la propria prova in 32’22”, tempo di 40 secondi più basso rispetto a quello dell'azzurro, comunque più che soddisfatto della propria prestazione. Bonaldi, infatti, è riuscito a rifilare oltre un minuto di distacco al leader di Coppa Robin Norum, terzo a 1’43”, con l’altro rumeno Petrica Hogiu e il comasco Simone Paredi a completare la “top 5” di giornata, staccati rispettivamente di 1’51” e 2’06”.

Sedicesimo il vincitore della sprint di ieri Emanuele Becchis, staccato di 4’53”. Per Pepene, che è in ritiro in Trentino insieme alla nazionale rumena dal primo settembre, è così arrivata una nuova affermazione dopo quella di dodici mesi fa, particolarmente a proprio agio sulla salita del Monte Bondone. Podio tutto internazionale, invece, nella gara senior femminile, che ha premiato il talento e la solidità della leader del circuito Sandra Olsson: la ventunenne svedese non ha conosciuto avversarie e ha ulteriormente rafforzato il proprio primato in classifica generale, coprendo i 4,700 km del percorso in 21’17”. Sul secondo e terzo gradino del podio sono salite nell’ordine la russa Olga Mikhilova e la rumena Timea Sara, che hanno pagato un ritardo di 1’26” e 1’48”, con la lombarda Giulia Malagoni quarta a soli 12 secondi dal terzo posto.

Sono state all’insegna dell’internazionalità anche le due gare riservate agli junior. Al maschile si è imposto l’andorrano classe 1996 Irineu Esteve Altimiras, che in carriera vanta anche un ottavo posto ai Mondiali junior di sci di fondo e oggi ha tagliato il traguardo in 17’40”, precedendo i due svedesi Alfred Buskqvist (18’06”) e Gabriel Strid (18’26”). Quinto il leader di Coppa del Mondo di categoria Marcus Fredriksson, mentre il primo degli italiani è stato il giovanissimo classe 1999 Angelo Buttironi, sesto a 1’21” dal vincitore. Settimo il valtellinese Mattia Armellini, che aveva conquistato uno splendido terzo posto nella sprint di ieri.

Tripudio svedese, infine, nella prova junior femminile, che ha premiato la favorita della vigilia, Emma Larsson. Quest’ultima, prima nella classifica generale del circuito, ha raggiunto il traguardo di Vason in 21’48”, precedendo di 58 secondi e di 1’07” le due compagne di squadra Moa Olsson e Malin Boerjesjoe. Ottimo quarto posto per l’azzurra Chiara Becchis, alla sua prima gara di Coppa del Mondo della stagione e subito capace di tenere il ritmo delle migliori.

Domani è in programma l’ultima delle tre gare, alla quale spetterà il compito di chiudere il lungo weekend di Coppa del Mondo organizzato dall’Apt di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, con l'assegnazione delle sfere di cristallo. Quando manca una sola prova al termine, si profila un poker svedese: al comando della classifica ci sono Robin Norum e Sandra Olsson tra i senior, Emma Larsson e Marcus Fredriksson tra gli junior. Gli atleti al via, domani, si confronteranno nella mass start in skating, con partenza alle 10 dal Lago di Lagolo per i senior (10,8 km da percorrere) e start più a monte per le senior donne e gli junior, chiamati a coprire 6,9 km. L’arrivo, anche in questo caso, sarà a Vason.

Classifiche

Grande Italia

Freschezza, esplosività e determinazione. Sono state le carte vincenti del cuneese di Boves Emanuele Becchis, campione del mondo in carica, che ha trionfato per la seconda volta sul traguardo di Trento, città che gli porta davvero fortuna. È lui il dominatore della tappa conclusiva della Coppa del Mondo di skiroll specialità sprint, che si è sviluppata nel pomeriggio sul tracciato di 165 metri di via Santa Croce, nei pressi della centrale piazza Fiera. Gli altri successi di giornata sono stati appannaggio della trevigiana di Orsago Lisa Bolzan nell’assoluta femminile, mentre fra gli junior si sono imposti la bellunese Alba Mortagna e il norvegese Sigurd Braathen Regstad.

Grande Italia dunque nel primo atto della finale della Coppa del Mondo di Trento, organizzata dall’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e dell’ASD Charly Gaul Internazionale, visto che per i colori azzurri sono giunti anche l’argento di Anna Bolzan e il bronzo dell’atleta di casa Alessio Berlanda fra i senior, quindi l’altro bronzo è quello di Mattia Armellini nella junior.

Emanuele Becchis ha fatto dunque valere la legge del più forte, stabilendo il miglior tempo nella qualifica individuale e superando tutti gli avversari che gli si sono opposti dagli ottavi fino alla finalissima, dove non ha trovato come pensava il suo amico e rivale Alessio Berlanda (autore della seconda miglior prestazione nelle qualifiche), bensì il russo Dmitriy Voronin, vera sorpresa di giornata, che in semifinale ha bruciato per pochi centesimi proprio il trentino del Team Futura. Berlanda si è poi giocato al fotofinish la finalina per il terzo posto, battendo il norvegese Jostein Olafsen. Un po’ di rammarico fra i suoi tifosi, padre Silvano compreso, ma le gambe non giravano come pensava, o meglio come due settimane fa in Svezia, quando ottenne il secondo posto.

Avvincente anche la finale senior femminile, che ha visto confrontarsi le due gemelle di Orsago Lisa e Anna Bolzan, con la più quotata Lisa capace di centrare l’ennesimo successo stagionale, vincendo con autorevolezza sulla sorella, dopo aver dominato pure le qualifiche. La finalina per il terzo posto ha visto prevalere la russa Margarita Voronina sulla compagna di squadra Olga Letucheva.

Passando alle gare juniores successo autoritario dell’italiana Alba Mortagna, classe 2000, che nella foga di dare il tutto per tutto sulle prime non si era accorta della caduta della rivale svedese Malin Boerjesjoe ed ha alzato le braccia al cielo, felice per aver centrato un successo straordinario. Fra i maschi ha invece trionfato il norvegese Sigurd Braathen Reigstad, capace di battere nella finale il russo Andrey Gusev, mentre per i colori azzurri è arrivata la buona prestazione del valtellinese di Sondalo Mattia Armellini, sconfitto da Reigstad in semifinale, ma capace di prendersi la rivincita nella sfida per il terzo posto, precedendo il lettone Raimo Vigants.

Domani mattina secondo atto della tre giorni di Coppa del Mondo con la up hill individuale mass start. Partenza alle ore 10 da Candriai per la senior maschile, che affronterà 8,5 km sino a Vason, quindi alle 10,20 via alle due categorie junior e assoluta femminile sulla distanza dei 4,7 km con arrivo sempre nei pressi della piazzetta di Vason. La strada provinciale rimarrà chiusa dalle 9,30 sino a chiusura manifestazione. Seguiranno le premiazioni sia della gara sprint sia della up hill.

Classifiche

Federico Pellegrino davanti a De Fabiani a Passo d'Ampola

La Coppa Italia di Skiroll fa tappa a Ledro per il consueto appuntamento con lo sci club Ledrense che ha organizzato magistralmente il 10° Trofeo Cassa Rurale di Ledro valevole come 5a prova della Coppa Italia di SKiroll.

Lo sci club Ledrense per l'occasione ha ospitato la nazionale di Sci di Fondo per un ritiro che prevede una intensa settimana di lavoro; presenti Federico Pellegrino, Francesco De Fabiani, Maicol Rastelli, Dietmar Noeckler e Giandomenico Salvadori, accompagnati dal direttore tecnico Sepp Chenetti e coadiuvato da Paolo Riva.

Gara in Tecnica Classica, che da Passo d'Ampola, dopo un percorso molto selettivo di 12 km, arriva a Tremalzo.

Il via è stato dato alle ore 10 e per il primo kilometro il gruppo è rimasto compatto guidato dal valdostano Francesco De Fabiani a fare l'andatura.

>

Dopo dieci minuti di gara rimanevano sette atleti al comando mentre il resto del gruppo era costretto a perdere terreno.

Insieme ai 5 atleti della Nazionale di Coppa del Mondo, Simone Paredi ed Alfio Di Gregorio riuscivano a tenere il gruppo di testa per oltre metà gara.

Al trentesimo minuto di gara, Alfio Di Gregorio perdeva le code dei battistrada e poco dopo anche Simone Paredi era costretto ad arrendersi e a diminuire il ritmo.

I cinque nazionali hanno continuati imperterriti con il loro ritmo e a 2 kilometri dal traguardo un terzetto è rimasto al comando ed insieme al tandem valdostano De Fabiani-Pellegrino si univa in un primo momento Maicol Rastelli che cedeva nel finale.

Volata a due con Federico Pellegrino (Gs Fiamme Oro) che riusciva ad avere la meglio del compagno valdostano De Fabiani (Cs Esercito), chiudevano con il tempo di 47:37.8, precedendo Maicol Rastelli (Cs Esercito) di 51.4.

4° Dietmar Noeckler (Gs Fiamme Oro) a 1:04.3 e 5° Giandomenico Salvadori (Gs Fiamme Gialle) a 1:07.8.

In campo femminile la vittoria è andata a Paola Beri (Ag. Valsassina) che ha percorso gli 8 km nel tempo di 38:42.0, a Lisa Bolzan (Sc Orsago) a 59.9 e 3a Chiara Becchis (Ski Avis Borgo Libertas) a 2:01.5.

Rimane invariata la classifica di Coppa Italia nonostante il ritiro di Emanuele Becchis dovuto ad un malanno fisico. Emanuele guida con 500 punti davanti al fratello Francesco, 3° Alberto Dalla Via.

In campo femminile consolida la sua leadership Lisa Bolzan, 2a Anna Bolzan e 3a Chiara Becchis.

La prossima settimana lo skiroll fa tappa a Trento dove è prevista l'ultima tappa di Coppa del Mondo, appuntamento venerdì 9 settembre con la sprint, a seguire la prova in tecnica classica con salita al Monte Bondone e mass start domenica in pattinato sempre con salita sul Monte Bondone.

Classifiche

Alfio Di Gregorio e Giulia Malagoni in Valsassina

Si è svolta la quarta tappa di Coppa Italia di Skiroll organizzata dallo sci club Primaluna Giovanni XXIII con il patrocinio della Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino e con la collaborazione dei comuni di Casargo, Margno e Primaluna. La prova in tecnica libera si sviluppava su una salita impegnativa che da Casargo arrivava all’alpe Giumello.

Ad imporsi nella categoria assoluta è stato ancora una volta Alfio Di Gregorio classe 1970 iscritto allo sci club Valsassina che ha impiegato 40’11:3 per percorrere i 10 km del percorso. Al secondo posto Mattia Armellini (Gs Fiamme Gialle) a 5:30.0, 3° Alberto Dalla Via (Sc Marzola) a 5:37.3.

Nella categoria assoluta femminile nei 7 km ha prevalso Giulia Malagoni (Sci club Cunardo) con il tempo di 39’24.3, 2a Paola Beri (Valsassina) a 59:0 e 3a Elena Bugatti Sc Leffe a 5’40.0.

Dopo la quarta tappa Emanuele Becchis guida la Coppa Italia con 500 punti seguito al 2° posto dal fratello Francesco con 300 punti e 3° Alberto Dalla Via 269 punti. Nella classifica provvisoria femminile Lisa Bolzan guida con 480 punti seguita dalla sorella Anna con 420 punti e 3° Chiara Becchis con 240 punti.

Classifiche

Lisa Bolzan ed Emanuele Becchis a Sanremo

Lo skiroll ha fatto tappa a Sanremo per una due giorni di Coppa Italia.

Ancora una volta si può parlare di affari di famiglia. Nella prova sprint successo per Emanuele Becchis (Sc Valle Pesio) che in finale vince davanti al fratello Francesco (Ski Avis Borgo Libertas) e nell’assoluta femminile succede la stessa cosa con Lisa Bolzan (Sc Orsago) che vince davanti alla sorella Anna (Sc Orsago). Tutto secondo copione fin dalla qualifica dove Emanuele aveva fatto registrare sui 180 metri del percorso un ottimo 17:40, 2° Francesco Becchis con 18:80, 3° Simone Ripamonti (Sc Lissone) 19:55 e 4° Federico Scanzi (Sc Gromo) 19:62. In campo femminile miglior tempo per Lisa Bolzan con 20:12, 2a Anna Bolzan 20:67, 3a Chiara Becchis (Ski Avis Borgo Libertas) 22:08 e 4a Dana Tenze (Mladina) 22:24. Le finali B per l’assegnazione del terzo gradino del podio sono andate a Federico Scanzi e Chiara Becchis.

Grande sforzo organizzativo domenica con la chiusura di un tracciato di 2,5 km nella zona del Porto Vecchio di Sanremo che coinvolgeva parte della pista ciclabile. Prova Gundersen per l’assoluta che si articolava su un prologo ed una prova ad handicap start. Vittoria per Emanuele Becchis davanti a Federico Scanzi e 3° Alberto Dalla Via (Sc Marzola). Nella categoria femminile successo di Lisa Bolzan davanti alla sorella Anna 3a la valdostana Flavina Toma (St. Barthelemy).

Emanuele Becchis e Lisa Bolzan sono sempre più saldamente al comando della Coppa Italia dopo tre tappe di Coppa Italia.

Appuntamento ora per la prima prova in salita della stagione a Primaluna in provincia di Lecco per domenica 28 agosto.

Classifica sprint di Sanremo

Ancora Svezia nel pursuit

Si è chiuso oggi a Madona (Lettonia) il primo minitour della Coppa del Mondo di skiroll con la prova pursuit

Netto successo svedese in tutte le categorie.

Nella categoria senior maschile Robin Norum ha vinto con distacco davanti ad Erik Silfver (Svezia) e all'ucraino Oleksi Krasovskyi. Simone Paredi è stato il miglior italiano ed ha chiuso 7° anticipando la volata precedendo Emanuele Becchis 8° e 9° Sergio Bonaldi.

Nella categoria senior femminile la vittoria è andata alla svedese Sandra Olsson mentre le sorelle gemelle di Orsago Lisa ed Anna Bolzan sono giunte rispettivamente 9a e 12a.

Negli junior maschi la vittoria è andata a Marcus Fredriksson (Svezia) mentre Francesco Becchis è giunto 5° a 3:35.9 e 10° Jacopo Giardina a 8:56.6.

Nelle junior femmine vittoria della leader Emma Larsson mentre 6a è giunta Alba Mortagna distanziata di 4'09.2.

Nel prossimo weekend riprendono le gare nazionali mentre la Coppa del Mondo di Skiroll si conclude a Trento dal 9 all'11 settembre.

Dominio svedese nel prologo in classico

A Madona (Lettonia) si è svolta la seconda prova del primo mini-Tour dello skiroll.

Nel prologo in tecnica classica netto dominio degli atleti svedesi. 5 km da percorrere per la categoria junior femminile dove la vittoria è andata ad Emma Larsson (Svezia), con il tempo di 13:25.7. La leader della categoria ha preceduto la russa Plotnikova di 18”5 e 3a l’atleta di casa Kitja Auzina a 28”8. Alba Mortagna è giunta 9a ad 1:17.0 dalla leader.

Nella categoria senior femminile Sandra Olsson ha impiegato 13’08”8, 2a la russa Natalja Naryshkina a 3”8 e 3a Vallantsina Kaminskaya (Bielorussia) a 7”1. 12a Lisa Bolzan a 1:02.0 e 14a la sorella Anna a 1’22”5. La categoria maschile ha percorso 7,5 km e negli junior podio tutto svedese con la vittoria che è andata a Marcus Fredriksson con il tempo di 17:18.1, 2° Alfred Buskqvist a 22.1, 3° Gabriel Strid a 30.0. Buona prova di Francesco Becchis, quinto, a 59.6, 12° Jacopo Giardina a 2:31.2. Nei senior maschi ancora una volta domina Robin Norum con il tempo di 16:53.1, 2° Erik Silfver a 21.4 e 3° Anton Shatagin a 26.8. 17° Simone Paredi a 1:08.4, 20° Emanuele Becchis a 1:20.1 e 21° Sergio Bonaldi a 1:24.6.

Domani si chiude il mini-tour con la prova pursuit che concluderà la prova lettone. L’Italia conferma 3 atleti al secondo posto nella Coppa del Mondo con Emanuele Becchis e Lisa Bolzan nella categoria senior e Francesco Becchis nella categoria junior.

La Coppa del Mondo di skiroll si concluderà a Trento con tre prove dal 9 all’11 settembre.

Classifica.

Start list della prova pursuit.

Classifica di Coppa del Mondo aggiornata.

Becchis e Mortagna nella sprint in Lettonia

L'inno di Mameli risuona due volte a Madona, in terra lettone, dove Emanuele Becchis ha vinto la terza sprint consecutiva della stagione, ma la vera sorpresa è Alba Mortagna, classe 2000, che ha vinto a soli 15 anni la prima gara di Coppa del Mondo.

Originaria di Santa Giustina (BL), aveva già dimostrato nelle prove in Italia di essere molto veloce nelle prove sprint tanto da renderla competitiva nella gruaduatoria assoluta. A Sgonico aveva interpretato al meglio la prova in circuito giungendo seconda subito dietro Lisa Bolzan.

Ha avuto alcune difficoltà nel suo esordio in Svezia dovuto agli insidiosi percorsi, ma subito un pronto riscatto.

Suo il miglior tempo in qualifica.

In semifinale alcune difficoltà l'hanno costretta a recuperare nella seconda parte del percorso, ma in finale ha attaccato fin dall'inizio con quella brillantezza e spensieratezza di una ragazza di 15 anni, che non teme nessuno ed è andata a vincere alla grande.

Seconda è giunta la russa Elizaveta Burtseva, che ritorna leader di Coppa del Mondo, 3a l'atleta di casa Kitja Auzina.

Negli junior maschi il norvegese Sigurd Braathen Reigstad ha vinto il suo terzo sprint dell'anno, ottimo 2° posto per Francesco Becchis che ha preceduto lo svedese Alfred Buskqvist.

5° un ottimo Jacopo Giardina che al fotofinish ha lasciato il suo ingresso in finale.

Lisa Bolzan aveva iniziato nel migliore dei modi con il miglior tempo in qualifica.

Purtroppo in semifinale si è fatta cogliere impreparata e non è riuscita a recuperare lo svantaggio accumulato nella partenza a spinte.

Meglio di lei ha fatto Anna che è riuscita ad entrare in finale e purtroppo si è dovuta accontentare della quarta posizione.

Emanuele Becchis ancora una volta ha vinto nella categoria senior, dopo aver effettuato il miglior tempo in qualifica dove aveva un vantaggio di 56/100 sul norvegese Ragnar Bragvin Andresen e 66/100 dal russo Dimitriy Voronin.

In finale non c'è stata stata storia ed Emanuele è stato sempre stato in vantaggio ed ha preceduto Dimitriy Voronin ed il lituano Modestas Vaiciulis.

Domani è prevista una prova individuale in tecnica classica dove i favoriti sono ancora una volta gli svedese.

Classifica.

Classifica di Coppa del Mondo aggiornata.

La Coppa del Mondo fa tappa in Lettonia

Ancora alcuni giorni di riposo e poi venerdì riprendono le gare della terza tappa di Coppa del Mondo dalla Lettonia.

Le posizioni di testa appaiono ormai definite nelle due categorie maschili dove Robin Norum sembra il padrone della situazione in grado di vincere due su tre gare in terra svedese e di andare a podio anche nella prova sprint.

Emanuele Becchis segue distanziato di 165 e 3° Simone Paredi a 220 punti.

Negli junior maschi Marcus Fredriksson guida con 451 punti seguito a 111 punti da Francesco Becchis e 3° Alfred Buskqvist a 137.

Situazione meno definita in campo femminile con Sandro Olsson (Svezia) che guida la classifica provvisoria con 402 punti seguita dalla nostra Lisa Bolzan distanziata di 29 lunghezze e 3a la russa Ksenia Konohova a 40 punti dalla leader.

La tappa della Lettonia si configura come una multi-stage, dove i punteggi delle singole prove sono dimezzate e il punteggio della prova finale, la pursuit di domenica, sarà raddoppiato.

Di seguito trovate gli iscritti alla terza prova di Coppa del Mondo.

Scarica gli iscritti.

Francesco Becchis 2° nella interval di Solleftea

Ultima giornata di Coppa del Mondo a Solleftea (Svezia) con i padroni di casa che ancora una volta vincono in tutte le categorie. La prova interval start in tecnica libera si è svolta sul circuito che si snoda sulle alture di Solleftea.

Nella categoria junior maschile ottima prova di Francesco Becchis, autore di una gara attenta e tattica. È riuscito a tenere il passo del forte svedese Marcus Fredriksson, leader di Coppa del Mondo, che partiva 30" dietro di lui. Dopo aver raggiunto Alfred Buskqvist e Jacopo Giardina hanno continuato la loro corsa fino al traguardo.

La gara è stata vinta da Marcus Fredriksson che ha impegato 34'41" a percorrere i 17,3 km di gara, 2° Francesco Becchis a 30"7 e 3° Alfred Buskqvist (Svezia) a 1'00"6. 10° Jacopo Giardina.

Nella categoria senior maschile dominio netto svedese con Robin Norum che ha imposto la sua legge ed ha percorso i 21,6 km nel tempo di 42:34.1, 2° Anton Lindblad a 8"9 e 3° Joergen Brink a 21"4. 6° Sergio Bonaldi a 1'23"2, 10° Simone Paredi a 2'55"3 e 12° Emanuele Becchis a 3'29".1.

Nelle senior femminile ancora successo per Britta Johasson Norgren (Svezia) che ha vinto sui 17,3 km nel tempo di 39:55.5, 2a la bielorussa Maryia Nedyukhina a 40" e 3a la svedese Evelina Settlin a 1:01.1.

Le sorelle Lisa e Anna Bolzan sono giunte rispettivamente 8a e 10a.

Tra le junior femmine successo per Jenny Solin (Svezia) che sul tracciato di 13 km ha impiegato 31:22.4, 2a Moa Olsson (Svezia) a 1"6 e 3a Moa Lundgren (Svezia) a 1'07". 15a la giovanissima Alba Mortagna a 5'13"3.

Nella classifica provvisoria di Coppa del Mondo Robin Norum è sempre più saldamente al comando con 462 punti seguito da Emanuele Becchis con 297 punti e 3° Simone Paredi 244 punti.

Nelle senior femmine Sandra Olsson guida con 402 punti, 2a Lisa Bolzan con 373 punti e 3a Ksenia Konohova con 362 punti.

Negli junior maschi Marcus Fredriksson guida la classifica provvisoria con 451 punti, 2° Francesco Becchis con 340 punti e 3° Alfred Buskqvist con 314 punti.

Alcuni giorni di pausa e poi la Coppa del Mondo riprende venerdì 12 agosto a Madona (Lettonia) con la prova sprint.

Classifiche

Tutta Svezia nella mass start di Soleftea

Seconda giornata di Coppa del Mondo a Solleftea (Svezia) con i padroni di casa protagonisti in tutte le categorie nella prova mass start in tecnica classica.

La prova senior maschile è stata vinta da Robin Norum sempre più solidamente al comando della classifica assoluta. Dopo una prova attenta nel circuito in piano ha fatto la differenza sulla salita finale di circa un kilometro dove è riuscito a staccare tutti i diretti avversari. Sergio Bonaldi ha provato a contenere il ritmo dello svedese ma non è riuscito nell'impresa ed al termine è giunto 5° a 32"5.

Simone Paredi 7° a 42" e 13° Emanuele Becchis a 4'47".

Podio tutto svedese con la vittoria di Robin Norum, 2° Erik Silfver e 3° Marcus Ruus.

Tra le senior femmine vittoria per la svedese Britta Johansson Norgren vincitrice del circuito Visma Ski Classics che ha percorso i 16 km nel tempo di 44:45.5, 2a Sandra Olsson distanziata di 1:20 e 3a Evelina Settlin a 2'07.7a Lisa Bolzan a 5'24" e 9a Anna Bolzan a 6'04".

Negli junior maschi podio tutto svedese con la vittoria che è andata a Gabriel Strid che ha impiegato 38'22" per percorrere i 16 kilometri ed ha preceduto il leader di Coppa del Mondo di 8"9 Marcus Fredriksson, 3° Adam Persson a 1'04".

Ottima prova per Francesco Becchis 6° a 2'41" e 11° Jacopo Giardina a 6'11".

Nelle junior femmine vittoria per Moa Olsson nel tempo di 35'03", 2a Jenny Solin a 20"2 e 3a Malin Boerjesjoe a 44"9.

Nella classifica provvisoria di Coppa del Mondo Robin Norum è saldamente al comando con 362 punti seguito da Emanuele Becchis con 275 punti e 3° Simone Paredi 218 punti.

Nelle senior femmine Sandra Olsson guida con 352 punti, 2a Lisa Bolzan con 341 punti e 3a Ksenia Konohova con 317 punti.

Negli junior maschi Marcus Fredriksson guida la classifica provvisoria con 351 punti, 2° Francesco Becchis con 260 punti e 3° Alfred Buskqvist con 254 punti.

Domani ultima giornata di gare in Svezia con la prova individuale con ruote lente in tecnica di pattinato.

Classifiche

In Svezia l’inno di Mameli risuona due volte

La Coppa del Mondo di skiroll ha fatto tappa in Svezia a Solleftea per la seconda tappa di Coppa del Mondo.

Oggi si è disputata la prova sprint e come in Croazia Lisa Bolzan ed Emanuele Becchis hanno fatto risuonare l'inno di Mameli due volte.

Il percorso si sviluppava su un circuito di 600 metri da percorrere due volte. La pioggia è stata insistente durante le qualifiche, da registrare alcune cadute sul percorso, ma nulla di grave.

Nella categoria senior maschile il miglior tempo è stato realizzato da Emanuele Becchis in 2:22.74 che ha preceduto Anton Hedlund (Svezia) +2:52 e 3° Erik Silfver (Svezia). Simone Paredi ha realizzato il 9° tempo a 11"17 e 12° Sergio Bonaldi a 14"06.

Nelle senior femmine il miglior tempo è andato ad Olga Letucheva in 2:42.13, 2a Lisa Bolzan a 3:88 mentre la sorella Anna è giunta 5a a 10"98.

Negli junior maschi il miglior tempo è andato allo svedese Alfred Buskqvist nel tempo di 2:24.05, 2° il norvegese Sigurd Reigstad, 3° lo svedese Marcus Fredriksson a 1'98, 4° Francesco Becchis a 4:83 e 7° Jacopo Giardina a 10:96.

Il miglior tempo delle junior femmine è stato realizzato da Moa Olsson (Svezia) mentre l'unica azzurra presente Alba Mortagna è giunta 12a a 33".

Nella finale della categoria senior Emanuele Becchis si è imposto precedendo gli svedesi Erik Silfver e Robin Norum, mentre Simone Paredi e' finito decimo e Sergio Bonaldi dodicesimo.

Fra le donne Lisa Bolzan ha battuto le russe Ksenia Konohova e Olga Letucheva, sesta l'altra azzurra Anna Bolzan.

Soddisfazioni sono arrivate anche nella categoria juniores con Jacopo Giardina secondo a livello maschile dietro al norvegese Sigurd Braathen Reigstad e davanti allo svedese Alfred Busqvist, mentre Francesco Becchis si è piazzato sesto.

In campo femminile Alba Mortagna e' terminata dodicesima, successo della norvegese Amalie Olsen sulle svedesi Malin Boerjesjoe e Jenny Solin.

Sabato 6 agosto secondo appuntamento con le gare mass start: 16 km per le donne e 20 km per gli uomini.

Lisa Bolzan è balzata al comando della Coppa del Mondo con 305 punti e precede la russa Ksenia Konohova a parimerito della svedese Sandra Olsson a 272 punti.

Per quanto riguarda la categoria maschile Robin Norum guida la classifica provvisoria con 262 punti seguito al 2° posto da Emanuele Becchis con 255, 3° Simone Paredi con 182 punti.

Negli junior maschi al comando è Marcus Fredriksson con 271 punti, 2° Alfred Buskqvist con 222 e 3° Francesco Becchis con 220.

Classifiche

Strutture ricettive per la gara di Sanremo

Ecco di seguito alcuni numeri di telefono per il pernottamento per la prova di Sanremo.

Ariston al mare 0184513655

Lolly 0184531496

Bobby 0184660255

Nyala 0184667668

Lisa Bolzan ed Emanuele Becchis

Un déjà-vu una settima fa a Sgonico, sempre loro Lisa Bolzan ed Emanuele Becchis.

Per Emanuele è il primo titolo in piano, in circuito mentre Lisa Bolzan ci aveva già abituati negli ultimi anni.

Gare avvincenti con la categoria femminile che ad un certo punto della gara rimani con tre concorrenti al comando: le gemelle Bolzan (Comitato Veneto) e Chiara Becchis (Alpi Occidentali).

Lisa allunga e taglia il traguardo nel tempo di 19'56"8, 2a Anna ad 1.91 e 3a Chiara Becchis a 4.16.

Ottima l'organizzazione di Guido Borettaz, sci club Amis di Verrayes, che può contare su un circuito per skiroll che è il fiore all'occhiello dei percorsi nazionali.

ASSOLUTA MASCHILE

Otto giri da percorrere sul tracciato di Rapy che ha ospitato nel 2002 i mondiali Team Sprint di Cervinia.

Gruppo compatto per i primi due giri e poi si inizia a far selezione, con attacchi da parte di Francesco Becchis, Sergio Bonaldi ed Alessandro Carlet.

Ad un attacco di Francesco Becchis risponde brillantemente Jacopo Giardina, ma Emanuele contrattacca e la fuga ha esito positivo.

All'arrivo Emanuele Becchis taglia solitario il traguardo e precede di 17" la volata che viene vinta dal fratello Francesco davanti a Sergio Bonaldi (Esercito), Jacopo Giardina (Trentino) e Federico Scanzi (Alpi Centrali).

Di seguito i titoli di Campione italiano assegnati:

Under 14 maschile: Nik Kosuta (Friuli VG)

Under 14 femminile: Laura Mortagna (Veneto)

Under 16 maschile: Riccardo Masiero (Veneto)

Under 16 femminile: Alba Mortagna (Veneto)

Master B1/B2: Guido Masiero (Veneto)

Under 18 femminile: Chiara Becchis (Alpi Occidentali

Under 18 maschile: Federico Scanzi (Alpi Centrali)

Under 20 Maschile: Francesco Becchis (Alpi Occidentali

Under 21 Maschile: Emanuele Becchis (Alpi Occidentali

Assoluta maschile: Emanuele Becchis (Alpi Occidentali)

Assoluta femminile: Lisa Bolzan (Veneto)

Classifiche

Auguri a Marco Dalla Via

Auguri a Marco Dalla Via per i suoi 50 anni a nome della redazione di skirollisti.org e della sua famiglia: Alberto, Andrea e la moglie Ada.

Lo aspettiamo presto sugli skiroll appena iniziano le salite.

Nella foto con i figli Alberto ed Andrea.

Sorelle e fratelli d'Italia

Ancora una volta Bolzan-Bolzan e Becchis-Becchis dominano la Team Sprint dei Campionati Italiani.

Lo scorso anno i fratelli Becchis vinsero davanti ai due poliziotti Dietmar Noeckler e Federico Pellegrino, quest'anno hanno avuto la meglio sui due forestali Claudio Muller e Francois Vierin.

Al femminile le sorelle Bolzan per il quinto anno consecutivo si aggiudicano la vittoria nella Team Sprint, davanti alla coppia delle Alpi Centrali Nicole Bricalli e Chiara Gelmi.

Un po' di cronaca

In campo femminile gara a tre con le gemelle dell'Orsago a fare l'andatura, a seguire le Alpi Centrali con Bricalli-Gelmi e le Alpi Occidentali con Chiara Becchis ed Elisa Sordello.

Le sorelle Bolzan controllano e all'arrivo precedono le Alpi Centrali di 17"8 e le Alpi Occidentali di 27"9.

In campo maschile otto sono i giri da percorrere. Il gruppo rimane compatto con la Forestale guidata da Claudio Muller a fare l'andatura.

Vivace fin da subito il Trentino con Jacopo Giardina e Alberto Dalla Via e Sergio Bonaldi in coppia con Paolo Fanton.

Al quinto giro 6 le squadre che rimangono in corsa per il successo finale, con la coppia del Comitato Alpi Occidentali dei fratelli Becchis che controlla la gara.

Claudio Muller prova nella salita ad attaccare e cerca di compiere un po' di selezione.

Francesco Becchis lo segue come un francobollo e neutralizza il tentativo di fuga del Forestale.

Al cambio successivo Emanuele Becchis e Francois Vierin continuano con un margine di una quarantina di metri, ma è Jacopo Giardina che si riporta sotto e raggiunge i fuggitivi.

All'arrivo Emanuele Becchis fa valere le sue doti di sprinter e va a vincere davanti a Francois Vierin (Forestale) e terzo il Trentino con Jacopo Giardina e Alberto Dalla Via.

Nella categoria master vittoria a sorpresa del Veneto guidato da Guido Masiero e Claudio Marchetto che hanno preceduto Roffarè e Corradin e Mortagna-Munari.

Nella categoria children maschile successo per il Veneto con Riccardo Masiero e Leonardo Munari che hanno preceduto il Friuli con Jan Sedmak e Nik Kosuta e al terzo posto l'Asiva con Maurizio Macori e Giacomo Missana.

Classifiche

È morto Marcello Gionta

Abbiamo appreso la notizia che Marcello Gionta classe 1957 è precipitato in un dirupo durante una passeggiata in montagna. Partecipiamo con profondo dolore al lutto che ha colpito la famiglia Gionta per la perdita di Marcello.

A Rapy lo ricorderemo con un minuto di silenzio.

Ciao Marcello ti vogliamo ricordare così, sempre combattivo sugli skiroll.

Campionati italiani Team sprint e circuito

Si svolgeranno nel prossimo weekend, il 16 e 17 luglio, sul circuito di Rapy presso Verrayes (AO) i Campionati Italiani Team Sprint ed in Circuito. Da quest’anno lo skiroll è una disciplina FISI e possono gareggiare tutti gli atleti in possesso della tessera FISI valida fino al 30 settembre 2016.

Lo scorso anno sempre sul circuito di Rapy dopo una gara molto combattuta ed avvicente i fratelli Becchis avevano vinto la prova davanti ai due poliziotti Federico Pellegrino e Dietmar Noeckler e al Centro Sportivo Esercito con la coppia Simone Paredi e Sergio Bonaldi. In campo femminile il titolo era andato alle sorelle Bolzan.

Sabato 16 luglio è prevista la prova Team Sprint da effettuarsi a coppie, e potranno concorrere al Campionato Italiano tutti gli atleti a partire dall’anno di nascita 2003.

Si correrà per comitati o Gruppi Sportivi militari per tutte le categorie.

Le categorie giovanissimi (2004-2009) potranno partecipare con una gara promozionale.

Categorie Team Sprint

Assoluta maschile (1999-1961)

Assoluta femminile (1999 e precedenti)

Master B maschile (1960 e precedenti)

Children m/f (2000-2003)

Giovanissimi m/f (2004-2009) (non valida come campionato italiano)

Verranno assegnati i seguenti titoli italiani:

Children m/f (2000-2003)

Master B maschile (1960 e precedenti)

Assoluta maschile (1999-1961)

Assoluta femminile (1999 e precedenti)

Giovani m/f (1999-1996)

Under 23 m/f (1995-1993)

Master A3-A5 maschile (1975-1961)

Per quanto riguarda la prova della domenica si svolgerà sul circuito di Rapy. Per le categorie assolute con la formula Gundersen con prologo iniziale ed inseguimento a chiusura della mattinata.

Le iscrizioni scadono giovedì 14 luglio 2016 ore 22,00 e dovranno pervenire su mod 61 al seguente indirizzo email: borettaz43@gmail.com

Per maggiori informazioni telefonare al 338 4317189 (Guido Borettaz) oppure telefonare al 346 8584988 (Flavio Becchis).

Presso l’area Sportiva di Rapy sarà possibile cenare il sabato e pranzare la domenica al costo di 10 Euro.

Scarica il regolamento della gara

Calendario ufficiale Skiroll

Regolamento Coppa Italia Skiroll 2016

Becchis e Bolzan a Sgonico

Seconda giornata di gara nel Carso con la prova sul circuito di Samatorza nel comune di Sgonico, organizzazione impeccabile affidata al Mladina di Trieste.

Nella categoria assoluta femminile ottima prova di Lisa Bolzan (sc Orsago) che vince in volata davanti ad una sorprendente Alba Mortagna (Enal Villagra) (categoria U16), 3° la croata Nina Broznic, 4° Anna Bolzan (Sc Orsago) e 5° Chiara Becchis (Ski Avis Borgo Libertas).

Nella prova assoluta maschile al terzo giro allungo dei fratelli Becchis che riuscivano a far selezione nel gruppo, si formava così un quartetto al comando a cui si univano anche Jacopo Giardina e Alessandro Carlet. Volata lunga che vedeva all’arrivo Emanuele Becchis (Sc Valle Pesio) davanti a Jacopo Giardina (Team Futura) e 3° Francesco Becchis (Ski Avis Borgo Libertas).

La classifica provvisoria di Coppa Italia femminile vede al comando Lisa Bolzan che guida davanti alla sorella Anna. Per quanto riguarda l’assoluta maschile Emanuele Becchis con 200 punti precede il fratello Francesco che insegue a 140 punti.

Il Mladina di Trieste nell’occasione ha ospitato la nazionale di skiroll che è presente con gli specialisti delle prove di velocità. La stagione dello skiroll prosegue in Valle d’Aosta il 16 e 17 luglio con i Campionati Italiani Team sprint e il Campionato italiano in circuito.

Scarica il regolamento della prova sprint

Scarica il regolamento della prova in circuito di Sgonico

Calendario ufficiale Skiroll

Regolamento Coppa Italia Skiroll 2016

Becchis Bolzan nella sprint di Opicina

È partita da Opicina la Coppa Italia 2016 di skiroll organizzazione affidata al Mladina di Trieste. Per la prima volta una finale femminile e maschile si è disputata fra due sorelle e due fratelli. Infatti nell’assoluta femminile le atlete dello sci club Orsago Anna e Lisa Bolzan si sono incontrate in finale dove questa volta Anna ha avuto la meglio sulla più esperta Lisa che aveva realizzato il miglior tempo in qualifica. Nella categoria maschile finale in casa Becchis con Emanuele (sci club Valle Pesio) che ha vinto sul fratello Francesco (ski Avis Borgo Libertas) che in qualifica aveva realizzato il 3° tempo ma che in semifinale ha battuto Niki Hrovatin (Mladina). Il podio della categoria femminile è stato lo stesso di una settimana fa ad Oroslavje in occasione della prima prova di Coppa del Mondo ma sono cambiate soltanto le posizioni. Al terzo posto infatti è giunta la croata Nina Broznic dietro alle sorelle di Orsago.

Il Mladina di Trieste nell’occasione ha ospitato la nazionale di skiroll che è presente con gli specialisti delle prove di velocità. Domani è prevista una mass start sul circuito di Sgonico e poi la stagione dello skiroll prosegue in Valle d’Aosta il 16 e 17 luglio con i Campionati Italiani Team sprint e il Campionato italiano in circuito.

Scarica il regolamento della prova sprint

Scarica il regolamento della prova in circuito di Sgonico

Calendario ufficiale Skiroll

Regolamento Coppa Italia Skiroll 2016

BOLZAN E BECCHIS FANNO GRANDE L'ITALIA

Terza giornata per la Coppa del Mondo di skiroll ad Oroslavje (Croazia), con la prova sprint in tecnica libera nel centro di Oroslavje. Dopo aver sentito più volte come leimotiv l'inno svedese nell'ultima giornata sarà l'inno di Mameli il protagonista che risuonerà per ben due volte

Lisa Bolzan vince nella categoria senior alla sua prova di esordio nella sprint. Era dal 2014 che non riusciva a vincere una sprint di Coppa del Mondo e l'ha fatto nella massima categoria.

In finale Lisa ha battuto la croata Nina Broznic, 3a Anna Bolzan che ritorna anche lei sul podio.

Nei senior maschi Emanuele Becchis, campione del mondo sprint 2015 in Val di Fiemme, si è dimostrato ancora una volta il più veloce. In finale ha battuto Svitaly Smirnov (Russia). 3° Alessio Berlanda che si conferma in gran forma.

Negli junior maschi la vittoria è andato alla medaglia d'argento dei mondiali in Val di Fiemme Sigurd Braathen Reigstad (Norvegia) che in finale ha avuto la meglio di Francesco Becchis, 3° il francese Theo Deswaziere.

Nelle junior femmine la vittoria è andata a Yvonne Mrzljak (Croazia) che ha battuto in finale la russa Elizaveta Burtseva, 3a Emma Larsson (Svezia).

La prossima settima inizierà la Coppa Italia con la prova di Opicina e Sgonico, a seguire i campionati italiani in circuito e Team Sprint a Rapy (AO) mentre la Coppa del Mondo riprenderà ad inizio agosto, con la prova in Svezia di Solleftea.

Le classifiche delle prime tre gare di Coppa del Mondo

01 COPPA DEL MONDO – Oroslavje (Croazia) Classifica Individual TC - SM - SL - JM - JL

02 COPPA DEL MONDO - Oroslavje (Croazia) - Classifica Mass Start TL

03 COPPA DEL MONDO - Oroslavje (Croazia) - Qualifica Sprint -Classifica finale sprint: SM - SL - JM - JL

Vai alla classifica provvisoria di Coppa del Mondo 2016 - SM - SL - JM - JL

Simone Paredi 3° in tecnica libera

Seconda giornata per la Coppa del Mondo di skiroll ad Oroslavje (Croazia), con la prova mass start in tecnica libera con arrivo a Pila sulle alture di Oroslavje. Nella categoria senior maschi vittoria per lo slovacco Peter Mlynar che ha battuto allo sprinti finale lo svedese Robin Norum e l'alpino Simone Paredi. 5° posto per Sergio Bonaldi distanziato di 8"7. 10° Emanuele Becchis a 2'42"8.

Sandra Olsson ha vinto nelle senior femminili ed ha preceduto la russa Ksenia Konohova distanziata di 1'54", 3a Maryia Nedyukhina (BLR) a 2'22". Al 5° posto Lisa Bolzan. Nella categoria junior maschile Marcus Fredrikson (Svezia) ha concesso il bis, 2° posto per il francese Theo Deswaziere, 3° lo slovacco Jan Koristek. 6° Francesco Becchis a 2'20" e 7° Jacopo Giardina a 3'48". Nelle junior femmine netta affermazione della svedese Angelsioeoe che ha preceduto di 2'28" la russa Elizaveta Burtseva e 3a Olga Plotnikova 2'39"1. 8a posizione per Chiara Gelmi.

Dopo le prime due gare Robin Norum guida la classifica assoluta con 180 punti, 2° lo slovacco Peter Mlynar 160 e 3° Simone Paredi 140 punti.

La Coppa del Mondo si conclude domani con la sprint di 200 metri sulle strade di Oroslavje.

Classifiche

Calendario gare 2016

Calendario ufficiale Skiroll

Regolamento Coppa Italia Skiroll 2016

Il Consiglio Federale FISI ha approvato il calendario skiroll 2016. Il format di gare è molto simile alla passata stagione con inizio ad Opicina il 9 luglio con la consueta sprint in centro città.

Il giorno dopo gara in circuito a Sgonico (TS).

Il primo campionato italiano sarà in Valle d'Aosta sullo storico circuito di Rapy che ha ospitato i Mondiali del 2002. Sabato 16 luglio la prova sprint e la domenica il campionato italiano in circuito in tecnica libera.

Novità assoluta la gara di Sanremo che si disputerà il 20 e 21 agosto con una prova sprint ed una prova in piano.

Altra novità la gara di Primaluna del 28 agosto in tecnica libera in salita.

Il mese di settembre non concede soste con tre weekend in Trentino, prima a Passo d'Ampola, poi a Trento con la Coppa del Mondo e a seguire in città si disputerà una prova sprint che sarà valevole come campionato italiano.

Sabato 24 settembre a Sovere appuntamento con tutte le squadre nazionali per la consueta gara che raggiunge l'abitato di Bossico (BG).

Il mese di ottobre si apre con l'appuntamento del Gran Prix Sportful. La stagione della skiroll nazionale si chiuderà a Bobbio con il Campionato italiano in salita in tecnica classica e una prova sprint.

Simone Paredi sfiora la vittoria

Come di consueto la Coppa del Mondo di skiroll parte da Oroslavje (Croazia) località che nel 2007 ha ospitato i mondiali di skiroll. Oggi si è disputata la prova individuale in salita in tecnica classica e Simone Paredi ha sfiorato la vittoria che è andata a Robin Norum vincitore della Coppa del Mondo 2015, ma l'atleta dell'Esercito è giunto a poco meno di un secondo. Completa il podio lo slovacco Peter Mlynar al 4° posto l'alpino Sergio Bonaldi a 14"31 dalla testa. Lo sprinter Emanuele Becchis ha chiuso in 10a posizione. Tra le senior femmine 3° posto per Lisa Bolzan al suo primo anno nella massima categoria, la vittoria è andata alla svedese Sandra Olsson che ha precevuto la russo Ksenia Konohova, 7° posto per la sorella Anna.

Nella categoria junior maschile ottimo podio per Francesco Becchis che è giunto subito alle spalle dei due svedesi Fredriksson e Buskqvist, già suoi diretti avversari nella passata stagione. 8a posizione per Jacopo Giardina. Nelle junior femmine 8a Chiara Gelmi.

La Coppa del Mondo prosegue con una mass start in tecnica libera di 10 km sempre in salita con arrivo a Pila sulle alture di Oroslavje, sabato è prevista la sprint di 200 metri sulle strade di Oroslavje.

Spettacolo a Cuneo per la 24 ore di skiroll

Un grande spettacolo per le strade di Cuneo per la 24 ore di sport giunta ormai alla 18esima edizione organizzata dall’Auxilium di Cuneo. Molti sono gli sport ed attività che per 24 ore vengono fatte nei locali dell’oratorio del Salesiani di Cuneo. La novità di quest’anno è stato lo skiroll che si è svolto su un circuito di 250 metri che è risultato molto spettacolare con gare di velocità e di destrezza. Il regolamento è stato variato per garantire una maggior partecipazione ed un maggior equilibrio fra le squadre. Presenti gli atleti del fondo e del biathlon di molti sci club del cuneese: Alpi Marittime, Ski Avis Borgo Libertas, Sci club Valle Pesio, Valle Stura e Valle Maira.

Alle squadre è stato dato il nome di alcune nazioni che primeggiano negli sport invernali come Finlandia, Norvegia, Svezia, Svizzera e Canada. Spettacolari le prove a squadre, come la pattuglia, la staffetta e la Team sprint. Ma anche la gimkana ha messo a dura prova la destrezza degli atleti.

Per quanto riguarda la cronaca delle gare Emanuele Becchis (sci club Valle Pesio) ha confermato le sue doti di velocista vincendo cinque delle sei prove in programma, buoni risultati per Francesco Becchis (Ski Avis Borgo Libertas), Alberto Piasco (Sc Valle Stura), Lorenzo Romano (Ski Avis Borgo Libertas) ed Alessio Durando (Sc Valle Maira). Nella categoria femminile Chiara Becchis (Ski Avis Borgo Libertas) ha vinto 4 prove in programma, le altre gare sono state vinte da Elisa Sordello (Ski Avis Borgo) e dalla biathleta Martina Vigna (Alpi Marittime). Ottime prove delle sorelle Michela e Giorgia Salvagno (Sc Valle Pesio).

Scarica i risultati

Risultati della 3a prova di Coppa Italia Sportful

Si è conclusa a Santa Caterina la prima tappa di Coppa Italia Sportful gara Fis a cui hanno preso parte atleti di ben nove nazioni, infatti erano presenti concorrenti provenienti dal Cile, dalla Mongolia, dal Kazakistan, dalla Polonia, dalla Repubblica Ceca, dalla Russia, dall’Argentina e dal Libano.

Ottima l’organizzazione capitanata da Federico Sosio per lo sci club Alta Valtellina, condizioni meteo ottimali e pista preparate al meglio, oggi gli atleti si sono confrontati nella prova Pursuit con handicap start.

Nella categoria senior maschile assente Giorgio Di Centa miglior tempo nella giornata di ieri, impegnato a Livigno nella Sgambeda, Mattia Pellegrin (Fiamme Oro) che partiva con un margine di 16” su Maicol Rastelli (Cs Esercito) e di 40” sul russo Chernousov ha provato a fare la gara in solitaria.

Al 3° passaggio Pellegrin aveva ancora un margine di 9” ma ad inseguire erano in quattro atleti guidati da Maicol Rastelli con Chernousov e i due portacolori dell’esercito Pasini e Nizzi al seguito.

All’ultimo transito gruppo compatto, a 1 km dal traguardo veniva lanciata una lunga volata dove Fabio Pasini ha avuto la meglio su Chernousov e su Enrico Nizzi.

Nella categoria femminile gara a due tra Elisa Brocard (Cs Esercito) e Sara Pellegrini (Fiamme Oro) che si è risolta a favore della valdostana nel rettilineo finale dove la Brocard ha fatto valere le sue doti di sprinter, 3° Giulia Stuerz (Fiamme Oro).

Nelle categorie giovanili la vittoria è andata ad Ilenia Defrancesco (Cs Esercito) nella categoria femminile che preceduto Anna Comarella (Forestale) 3a Monica Tomasini (Forestale).

Per quanto riguarda la categoria maschile il successo è andato al portacolori delle Fiamme Gialle Paolo Ventura che ha sapientemente amministrato il vantaggio accumulato il giorno precedente, dietro di lui grande bagarre che si è risolta sul finale a favore del valdostano Mikael Abram (Cs Esercito) e 3° Simone Daprà (Fiamme Gialle).

Dopo queste tre prove guidano la classifica provvisoria di Coppa Italia:

Fabio Pasini (Cs Esercito) assoluta maschile

Elisa Brocard (Cs Esercito) assoluta femminile

Stefan Zelger (Forestale) Under 23 maschile

Giulia Stuerz (Fiamme Oro) Under 23 femminile

Alex Andreola (Sc Alta Valtellina) Civili maschile

Jael Compagnoni (Sc Alta Valtellina) Civile femminile

Prossimo appuntamento con la Coppa Italia Sportful previsto per il 12 e 13 dicembre a Dobbiaco (BZ) dove saranno in programma un 15 km in tecnica classica individuale ed una pursuit 15 km tecnica libera, mentre per le femmine sono previste due prove di 10 km.

Scarica la classifica della pursuit

Scarica la classifica provvisoria Coppa Italia

Risultati della 2a prova di Coppa Italia Sportful

Seconda giornata di gare a Santa Caterina dove era in programma la prova in tecnica classica, gara Fis, valevole per il trofeo Dante Canclini e Giuseppe Sosio e 2a prova di Coppa Italia Sportful.

Giorgio Di Centa (Carabinieri) nonostante i suoi 43 anni dimostra di essere sempre tra i migliori atleti della compagine italiana e a Santa Caterina ha imposto il suo ritmo andando a vincere la 15 km individuale in tecnica classica con il tempo di 35’35”1, precedendo di 2”6 Mattia Pellegrin (Fiamme Oro) e di 18”6 Maicol Rastelli (Cs Esercito), 4° il russo Ilia Chernousov a 40”8 e 5° Enrico Nizzi (Cs Esercito) a 45”7.

Nelle senior femminile la vittoria è andata alla valdostana di Champorcher Francesca Baudin (Fiamme Gialle) che ha percorso i 10 km nel tempo di 29’22”4 precedendo di appena 20/100 Sara Pellegrini (Fiamme Oro) e 3a Elisa Brocard (Cs Esercito) a 3”5.

Nella categoria junior femminile vittoria per Ilenia Defrancesco (Cs Esercito) con il tempo di 15’28”6 (5 km), 2a Anna Comarella (Forestale) a 6”3 e 3a Monica Tomasini (Forestale). Tra gli junior maschi vittoria per il kazako Ivan Lyuft che ha percorso i 10 km nel tempo di 26’04”8, 2° Paolo Ventura (Fiamme Gialle) a 30”5 e 3° Daniele Serra (Sc Valle Maira) a 57”8.

Leader della Coppa Italia Sportful dopo la prima prova sono:

nell’assoluta maschile Francois Vierin (Cs Forestale)

nell’assoluta femminile Greta Laurent (Fiamme Gialle)

Under 23 maschile Stefan Zelger (Cs Forestale)

Under 23 femminile Giulia Stuerz (Gs Fiamme Oro)

Civili maschile Emanuele Becchis (Sc Valle Pesio-Team Xcalibur)

Civili femminile Jael Compagnoni (Sc Alta Valtellina)

Domani continua la Coppa Italia con la prova ad inseguimento in tecnica libera.

Scarica la classifica tecnica classica.

Scarica la classifica provvisoria Coppa Italia

Programma di Santa Caterina:

Venerdì 4 dicembre

ore 9:30 qualificazioni sprint a seguire quarti di finale – Semifinali e Finali

ore 12 Premiazioni presso l’arrivo

Sabato 5 dicembre

ore 9:30 prova a cronometro in tecnica classica Junior femminile 5 km – Senior femminile 10 km – Junior maschile 10 km – Senior maschile 15 km

ore 12 Premiazioni presso l’arrivo

Domenica 6 dicembre

ore 9:30 Pursuit tecnica libera - 7,5 km junior femminile – 10 km Senior femminile – 10 km junior maschile – 15 km Senior maschile

ore 12 Premiazioni presso l’arrivo

Programma Coppa Italia Sportful 2016

4-6/12/2015 Santa Caterina di Valfurva (SO)

12-13/12/2015 Dobbiaco (BZ)

22-23/12/2015 Gressoney Saint Jean (AO)

27/12/2015 Fiera di Primiero (TN)

28/12/2015 Feltre Pra del Moro (BL)

9-10/01/2016 Asiago (VI)

15-17/01/2016 Lago di Tesero (TN)

30-31/01/2016 S. Giorgio Boscochiesanuova (VR)

13-14/02/2016 Piani di Mocogno (MO)

21/02/2016 Val Casies (BZ)

27-28/02/2016 Forni di Sopra (UD)

6/03/2016 Monte Pana (BZ)

19-20/03/2016 Viote Monte Bondone (TN)

Risultati della 1a prova di Coppa Italia Sportful

È iniziata da Santa Caterina di Valfurva (SO) il circuito di Coppa Italia Sportful che ha aperto la stagione dello sci di fondo 2015-2016 con il “Trofeo Dante Canclini e Giuseppe Sosio”. Nella prova sprint hanno vinto i valdostani Francois Vierin (Cs Forestale) e Greta Laurent (Fiamme Gialle) a conferma del buon momento della piccola Valle d’Aosta che sta dominando anche in campo internazionale con Francesco De Fabiani e Federico Pellegrino.

Ottimo lo sforzo organizzativo dello sci club Alta Valtellina che ha predisposto al meglio il percorso di gara di 800 metri.

Nella categoria femminile la vittoria è andata a Greta Laurent, miglior tempo in qualifica, che ha avuto la meglio su Gaia Vuerich (Cs Carabinieri) e 3a Alice Canclini (Cs Esercito).

Nella categoria maschile gara molto serrata che si è decisa sull’ultimo rettilineo con Francois Vierin (Forestale) che ha preceduto Ilia Chernousov (Russia) e Claudio Muller (Forestale).

Leader della Coppa Italia Sportful dopo la prima prova sono:

nell’assoluta maschile Francois Vierin (Cs Forestale)

nell’assoluta femminile Greta Laurent (Fiamme Gialle)

Under 23 maschile Mikael Abram (Cs Esercito)

Under 23 femminile Alice Canclini (Cs Esercito)

Civili maschile Emanuele Becchis (Sc Valle Pesio-Team Xcalibur)

Civili femminile Jael Compagnoni (Sc Alta Valtellina)

Domani continua la Coppa Italia con la prova individuale in tecnica classica.

Scarica la classifica qualifiche.

Scarica la classifica sprint.

Scarica la classifica provvisoria Coppa Italia

Luca Orlandi chiude la stagione 2015 di Skiroll

Sul Monte Bondone è calato ufficialmente il sipario sulla stagione agonistica dello skiroll, con l’ultimo atto della Coppa Italia che ha avuto il compito di assegnare lo scudetto 2015. Una sfida sugli 11 km a tecnica classica con partenza mass start, che ha avuto come centro nevralgico il comune di Garniga Terme, già in passato catalizzatore di tante sfide di questa disciplina, e quest’anno chiamato in causa per porre il sigillo su un’annata davvero intensa. Una gara in salita, con arrivo previsto in località Viote del Bondone, dove ha primeggiato un fondista che è cresciuto agonisticamente su queste piste, ovvero l’alfiere delle Fiamme Oro Luca Orlandi, capace di vincere in solitaria la gara organizzata dal Team Futura. Sul traguardo ha preceduto di 44 secondi il bergamasco Richard Tiraboschi, che ha superato allo sprint il suo conterraneo, ora con passaporto trentino, Bruno Carrara. Grazie ai punti ottenuti con il secondo posto Tiraboschi si è aggiudicato così la Coppa Italia 2015 assoluta, la prima della sua carriera, superando in classifica generale il cuneese Emanuele Becchis, che aveva un vantaggio prima del via di 40 punti, ma giunto alle Viote del Bondone solo in quattordicesima piazza. Per il piemontese la soddisfazione comunque di aver disputato una super stagione, con tante vittorie nelle sprint di Coppa del Mondo e, soprattutto, ai campionati mondiali. In campo femminile altra affermazione trentina, o meglio solandra, grazie a Cristina Delpero del Monte Giner, che ha vinto allo sprint la sfida ladies che si disputava su un percorso di 8 km.

I 170 partecipanti, partiti in gruppo da Garniga Terme, appena la pendenza si è accentuata il gruppone ha iniziato a disgregarsi con Orlandi, Tiraboschi, Carrara subito a fare l’andatura, con il resto del gruppo che ha perso contatto. A metà gara circa Luca Orlandi ha forzato il ritmo e per gli avversari non c’è stato nulla da fare. Il poliziotto che nello skiroll difende i colori dello sci club Montebelluna, reduce da una settimana di allenamento intensivo in ghiacciaio, da quel momento ha fatto gara solitaria, chiudendo la sua prova con il tempo di 44’46”58. Inizialmente aveva provato a rispondergli Richard Tiraboschi, ma poi ha pagato lo sforzo e con il conterraneo Bruno Carrara hanno fatto coppia fissa fino al traguardo, quando Tiraboschi ha deciso di sprintare per guadagnare punti in previsione Coppa Italia, agguantando così la piazza d’onore con 44 secondi di ritardo. Subito dietro Bruno Carrara, quindi quarto a 1’19” Alberto Dalla Via del Centro sportivo Bassano, seguito ad una trentina di secondi da Matteo Radovan del Monte Giner, quindi Julian Brunner e Mauro Brigadoi del Team Futura. Tredicesimo il giovane Francesco Becchis, davanti al fratello Emanuele, con il fiemmese Nicola Morandini subito dietro.

In campo femminile, sulla distanza degli 8 km, ha primeggiato la vermigliana Cristina Delpero, che ha chiuso con il tempo di 46’59”23, precedendo Rossana Morè del Brianza Skiroll opo un arrivo allo sprint e una gara a controllarsi reciprocamente. Sul terzo gradino del podio è salita Milena Ghirardi dello Skiroll Monte Cervino, a 47 secondi di ritardo, quindi la bassanese Rosanna Costa.

Nelle altre categorie da segnalare l’affermazione di Guido Masiero su Vittorio Torchitti sugli 8 km della categoria over 60, quindi Riccardo Lorenzo Masiero del Montebelluna e Giulia Cozzi del Bobbio fra gli juniores. Nella categoria allievi sui 3000 metri successo per Giacomo Missana del Monte Cervino e per Laura Mortagna del Montebelluna, quindi sui 2000 metri della categoria ragazzi per Giulia Leonardo del Monte Cervino e per Cristian Mosconi del Monte Giner fra i ragazzi. Fine fra gli esordienti hanno primeggiato Vittoria Cena del Monte Cervino e Maj Sedmak del Mladina Trieste.

Nella graduatoria per società affermazione del sodalizio organizzatore Team Hartmann con 6861 punti, davanti allo

Skiroll Monte Cervino con 2911 e allo Sci club Montebelluna con 2872.

Grande soddisfazione per gli organizzatori capitanati da Bernardo Trabalzini, dal tracciatore Silvano Berlanda e da Enrico Coser, che grazie alla disponibilità del sindaco di Garniga Valerio Linardi e della direttrice dell’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi Elda Verones, hanno permesso la disputa di questo ultimo atto stagionale per una gara che vuole ritagliarsi un posto fisso nel calendario nazionale.

Scarica la classifica.

EMANUELE BECCHIS E LISA BOLZAN CONCENDONO IL BIS

Torino 18 ottobre 2015

Seconda giornata di gare a Torino presso il parco del Valentino in riva al fiume Po. Un circuito di 2500 metri con alcuni saliscendi che hanno reso dura la gara mass start.

Nell'assoluta femminile la vittoria è andata a Lisa Bolzan (Sc Orsago) davanti a Chiara Becchis (Pattinatori Città di Cuneo) e a Chiara Gelmi (Brianza Skiroll). Il duo di testa ha staccato all'ultimo giro l'atleta bergamasca che è giunta al terzo posto.

Emanuele Becchis concede il bis dopo la vittoria del giorno precedente in centro Torino nel campionato italiano sprint. Gara molto tirata che alla fine ha visto prevalere l'atleta cuneese dopo una lunga volata partita da lontano e lanciata dal fratello Francesco che è riuscito a giungere alle spalle del più esperto Emanuele. Terzo Richard Tiraboschi (Torollski Center) 4° Marco Mosele (Cs Bassano) e 5° Marco Corradin (Cs Bassano).

La Coppa Italia di skiroll terminerà la prossima settimana con l'ultimo appuntamento nuovamente a Trento dove da Garniga Terme si salirà nuovamente sul Monte Bondone. Emanuele Becchis guida ora con un vantaggio di 40 punti sul bergamasco Richard Tiraboschi.

Scarica la classifica.

EMANUELE BECCHIS E LISA BOLZAN CAMPIONI ITALIANI SPRINT

Torino 17 ottobre 2015

Lo skiroll approda nel centro di Torino Capitale Europea dello sport per il 2015. In via Roma, nel centro nevralgico di Torino non lontano dai principali musei della città, di scena i velocisti della sprint. I titoli italiani vengono aggiudicati dai due grandi favoriti della vigilia: Emanuele Becchis e Lisa Bolzan.

Entrambi quest'anno si sono dimostrati gli atleti più in forma ed in grado di affrontare entrambi una finale ai Mondiali della Valle di Fiemme. Assenti Alessio Berlanda ed Emanuele Sbabo, Emanuele Becchis si è confrontato con Marco Mosele ed il fratello Francesco. Emanuele riesce in questo modo a concludere la stagione delle sprint vincendo tutte le prove in Italia ed all'estero e per il terzo anno consecutivo è campione italiano nella sprint.

Lisa Bolzan (Sci Club Orsago) si dimostra la mìgliore nel settore femminile ed è pronta ad affrontare il passaggio di categoria nelle senior. In finale ha avuto la meglio sulla cuneese Elisa Fulcheri (Pattinatori Città di Cuneo), a completare il podio Chiara Gelmi (Brianza Skiroll).

Lo skiroll continua a Torino con una prova mass start al parco del Valentino dove è atteso Richard Tiraboschi specialista delle prove in piano.

Ecco di seguito i vincitori delle varie categorie:

ASSOLUTA MASCHILE: Emanuele Becchis (Pattinatori Città di Cuneo)

ASSOLUTA FEMMINILE: Lisa Bolzan (Sc Orsago)

Junior maschile: Marco Mosele (Cs Bassano)

Master: Edi Mortagna (Sc Montebelluna)

Over 60: Claudio Marchetto (Sc Montebelluna)

Allievi femminile: Alba Mortagna (Sc Montebelluna)

Allievi maschile: Nik Kosuta (Mladina)

Giovani femminile: Giulia Leonardo (Asd Skiroll Com. Mont. Monte Cervino)

Giovani maschile: Marco Gaudenzio (Sc Orsago)

Scarica la classifica.

Tornano a Torino i Campionati italiani sprint

Torino capitale Europea dello sport nel 2015. Ospiterà nel centro in via Roma i Campionati italiani della Ko sprint, dove i migliori skirollisti potranno confrontarsi a distanza di meno di un mese dalla rassegna iridata della Val di Fiemme.

Ancora una volta vedremo in finale tra Emanuele Becchis ed Alessio Berlanda come successo più volte quest'anno?

Nel 2008 Torino aveva ospitato la Coppa del Mondo valevole come prova unica del Campionato Europeo. La sprint anche in quell'occasione si svolse in via Roma davanti a tanto pubblico. In quell'occasione la gara fu vinta da Emanuele Sbabo davanti ad Alessio Berlanda.

Il giorno dopo prova al Valentino, nel circuito che nel 2011 aveva ospitato la prova ad inseguimento della Coppa del Mondo.

Domenica partenza alle 9:30 con le categorie giovanile e a seguire tutte le altre prove.

Verso le ore 11:30 è prevista la mass start senior femminile con Lisa Bolzan sicuramente protagonista.

Mass start senior prevista intorno alle ore 12 con Richard Tiraboschi intenzionato a difendere la leadership in Coppa Italia ed Emanuele Becchis che proverà a contrastarlo.

Scarica il regolamento.

A De Fabiani la Sportful 2015

Arrivo in solitaria per Francesco De Fabiani sul Croce d’Aune, a seguire il vincitore dello scorso anno Sergio Bonaldi e poi un graditissimo terzo posto dell’inossidabile Giorgio Di Centa. Esercito e Carabinieri occupano i gradini importanti del podio, per una 37^ Edizione della Gara Internazionale di Skiroll, che anche quest’anno è stata accompagnata da buone condizione meteo che hanno consentito agli oltre 300 atleti di esprimersi al meglio sui tornanti che portano da Pedavena al Passo di Croce d’Aune.

Per Francesco De Fabiani, un’ottima prestazione sotto gli occhi di Giuseppe Chenetti, Responsabile Tecnico della Nazionale Italiana. La sua progressione è stata fatale per tutti gli altri concorrenti. In testa dall’inizio, ha dato un ritmo alla gara che ha fatto da subito selezione. Sono riusciti a contenere il distacco Bonaldi e Di Centa, mentre giù dal podio Federico Pellegrino, Roland Clara Noeckler ed un ottimo Alessandro Pittin.

Fra le donne ha coronato con una gara maiuscola un periodo di forma invidiabile Ilaria Debertolis che dopo l’argento mondiale della Val di Fiemme conquista qui la sua prima vittoria alla Gara Internazionale Sportful. Ma Ilaria, ha avuto vita dura sul gruppo d’inseguitori capitanato da Virginia De Martin e Lucia Scardoni classificatesi nell’ordine, a seguire Sturz e Agreiter, con l’inserimento di una sempre verde Valentina Shevcenko. Nell’insieme le ragazze azzurre hanno dimostrato che la squadra femminile ha un ottimo livello di condizione e questo fa ben sperare per le vere gare sulla neve che le attendono quest’inverno.

Bilancio quindi sicuramente positivo anche per questa 37^ Edizione del Trofeo Sportful. Oramai un appuntamento fisso nel calendario di preparazione di tanti atleti e Nazionali. Hanno infatti solcato i tornanti del Croce d’Aune, gli atleti Spagnoli, Andorrani e la fortissima rappresentativa Ukraina. Non sono poi mancati tutti i corpi militari che hanno raccolto un buon bottino di medaglie e piazzamenti. Dalle Fiamme Oro, al Centro Sportfivo dell’Esercito, dalla Forestale alle Fiamme Gialle, per concludere con i Carabinieri.

In conclusione un’edizione che ha messo in evidenza un ottimo livello di preparazione degli atleti azzurri che non mancheranno di dare soddisfazioni nella stagione oramai alle porte.

Scarica la classifica.

Ledro gara promozionale

Quest'anno l'IX Trofeo Cassa Rurale di Ledro che da Passo d'Ampola sale al Rifugio Garda (Tremalzo) sarà una gara promozionale.

Organizzato dallo sci club Ledrense capitanato da Carlo Giacometti si disputerà domenica 11 ottobre 2015.

Possono partecipare tutti gli atleti in possesso di regolare certificato di idoneità sportiva e le iscrizioni dovranno essere effettuate tramite email a sciclubledrense@gmail.com entro sabato 10/10/2015 ore 18 o direttamente sul campo di gara entro le ore 9 dell' 11/10/2015 presentando regolare certificato di idoneità sportiva. Per informazioni contattare il numero 329 8188842. Quota di iscrizione 5 Euro.

Scarica il regolamento.

Spettacolo mondiale

Ziano (TN) 27 settembre 2015

Si sono conclusi i Campionati Mondiali della Val di Fiemme e l'Italia che ad una giornata dal termine guidava il medagliere è stata sopravanzata dall'armata russa in grado di vincere 3 gare su 4 nella prova distance.

Bilancio positivo per l'Italia, anche se peggiora il risultato di Bad Peterstal del 2013 dove aveva conquistato 5 ori contro i 4 della Val di Fiemme.

Rimangono ancora impresse nella nostra memoria le 4 vittorie: Maicol Rastelli e Stefan Zelger nella prova in classico a cronometro, la vittoria di Emanuele Becchis nella prova sprint e l'entusiasmo di Jacopo Giardina e Francesco Becchis nella prova Team sprint junior.

13 medaglie rappresentano un ghiotto bottino per l'Italia e segno che l'unione delle due federazioni, FIHP e FISI, ha fatto la differenza.

Ora il testimone passa alla Svezia dove nel 2017 a Solleftea si disputeranno i prossimi Campionati Mondiali.

Su Universo Nordico del mese di ottobre troverete foto e servizi sui mondiali e la redazione sta valutando se fare uno speciale sui Campionati Mondiali.

Un grazie speciale alla Val di Fiemme e al comitato organizzatore, attento a tutti i particolari.

A breve a Zurigo si tireranno le somme sulla stagione appena conclusa e si faranno ipotesi per il 2016. Staremo a vedere quali novità per la prossima stagione.

Per quanto riguarda la classifica finale di Coppa del Mondo, Robin Norum (SWE), autore di una grande prova finale, ha vinto la sfera di cristallo nella categoria senior maschili davanti a Emanuele Becchis in grado di vincere tutte le sprint della stagione.

Nella categoria senior femminile la vittoria è andata a Linn Soemskar (SWE) mentre tra gli junior vittoria per Marcus Fredriksson (SWE) ed Olga Letucheva (RUS).

Chernousov a Sovere

Sovere (BG) 12 settembre 2015

Grande spettacolo a Sovere (BG) con il russo Chernousov che vince la 5a edizione del trofeo Penne Nere Gsa Sovere davanti ad un ottimo Federico Pellegrino e con Maicol Rastelli sul terzo gradino del podio.

Come già era successo lo scorso anno, gara molto combattuta fin dai primi metri con Rastelli a fare l'andatura. Attacco dell'alpino Sergio Bonaldi ed intanto il gruppo degli inseguitori si allunga ed alcuni atleti perdono contatto con i primi.

Federico Pellegrino generoso va a colmare il distacco e poi continua il forcing e viene seguito dal russo Chernousov che sopravanza il poliziotto di Moena e a meno di 2 km dal traguardo aumenta il ritmo e va a vincere seguito da Federico Pellegrino e Maicol Rastelli.

Quarto Francesco De Fabiani, vincitore della passata edizione, e 5°un ottimo Giorgio Di Centa.

Per il russo premio speciale per aver realizzato il miglior tempo battendo il record di Dario Cologna.

Tra le ragazze buona prova di Lucia Scardoni che vince davanti a Virginia De Martin e 3a Ilaria Debertolis.

Ecco di seguito i vincitori delle varie categorie:

ASSOLUTA MASCHILE: Ilya Chernousov (Russia)

ASSOLUTA FEMMINILE: Lucia Scardoni (Fiamme Gialle)

Junior maschile: Stefan Zelger (Forestale)

Junior femminile: Caterina Ganz (Fiamme Oro)

Master femminile: Rosanna Morè (Gruppo skirollisti Pazzi)

Master maschile: Giorgio Di Centa (CS Carabinieri)

U23 femminile: Giulia Sturz (Fiamme Oro)

U23 maschile: Francesco De Fabiani (CS Esercito)

6 km Generale maschile: Luca Milesi (sc Roncobello)

6 km Generale femminile: Martina Bellini (Sc 13 Clusone)

Classifiche.

La prima volta di Bonaldi

Verrayes (AO) 6 settembre 2015

Seconda giornata di campionati italiani in Valle d'Aosta con un percorso molto impegnativo che da Champagne sale oltre Verrayes. 9 km per la categoria assoluta maschile e 5 km per la categoria assoluta femminile.

Nella categoria maschile dominio di Sergio Bonaldi (CS Esercito) che ha percorso i 9 km nel tempo di 26'31" 9, 2° Alfio Di Gregorio (Sc Montebelluna) distanziato di 1'04" e 3° Dietmar Noeckler (Sc Montebelluna) a 1'43". Sergio Bonaldi ha attaccato fin dal primo kilometro contrastato da Paredi, Di Gregorio e Tiraboschi. Dopo alcuni kilometri Tiraboschi è costretto a rallentare e Bonaldi riesce a fare selezione. All'arrivo squalifica per Simone Paredi (Cs Esercito) a causa di un'anomali ai bastoncini.

Nella categoria femminile successo per Giulia Malagoni (Brianza Skiroll) 19'55"1, 2a Erika Bettineschi (Brianza Skiroll) a 11" e 3a Laura Colombo (Sc Lissone) 28". Quest'ultima atleta del 1999 autrice di un'ottima prova. La prossima settimana lo skiroll si sposta nel bergamasco per la prova di Sovere dove si aspettano tutti gli atleti delle squadre nazionali.

ASSOLUTA MASCHILE

1 Sergio Bonaldi (Cs Esercito)

2 Alfio Di Gregorio (Sc Montebelluna)

e Dietmar Noeckler (Sc Montebelluna)

ASSOLUTA FEMMINILE

1 Giulia Malagoni (Brianza Skiroll)

2 Erika Bettineschi (Brianza Skiroll)

3 Laura Colombo (Sc Lissone)

Classifiche.

Fratelli d'Italia

Verrayes (AO) 5 settembre 2015

Grande spettacolo a Rapy sul circuito che nel 2002 ospitò i mondiali di skiroll, organizzazione affidato allo Skiroll Comunità Montana Monte Cervino capitanata da Guido Borettaz.

Gara avvincente e tiratissima nella categoria assoluta con i due poliziotti Noeckler e Pellegrino, medaglia di bronzo nella Team sprint di Falun grandi favoriti alla vigilia. 8 giri da 2 km da percorrere con Dietmar Noeckler e Simone Paredi intenzionati a far selezione fin dal terzo passaggio. Le squadre rimangono in sette, ma nei giri successivi si consumano vittime illustri che non riescono a tenere il passo dei battistrada. Grande prova di Francesco Becchis, classe 1997, che non molla Noeckler e perde una decina di metri nell'ultima frazione ma il fratello Emanuele una volta superato Simone Paredi del Centro Sportivo Esercito raggiunge Pellegrino ed in volata va a vincere. Nella categoria femminile successo per le sorelle Bolzan che hanno vinto agevolmente davanti alle atlete del Brianza Skiroll Valle e Chiara Gelmi, 3 Polisportiva Valmalenco delle sorelle Nicole e Francesca Bricalli.

Di seguito le dichiarazioni dei protagonisti.

Federico Pellegrino: "È stata una bella gara, un ottimo allenamento, giro dopo giro sono riuscito ad ingranare e prendere il giusto ritmo, ho preso dimestichezza con la velocità, Didi ci provava sempre a staccare gli altri, ma in questo tracciato forse non è riuscito a sfogare tutti i cavalli. L'intenzione era riuscire a cambiare in ultima frazione con un vantaggio maggiore per poter andare a vincere. Sapevo che Emanuele Becchis in volata era micidiale. Oggi non posso che dire no chance. Nel rettilineo finale ho provato ad anticiparlo un pelo ma tecnicamente è davvero formidabile e per me oggi era impossibile batterlo".

Dietmar Noeckler: "Dappertutto pioveva tranne qua con questo bel tempo, è stata una gara dura, quattro giri. Non sono riuscito a fare tantissima selezione come avrei voluto. È un circuito abbastanza nervoso con tanto vento, in scia si stava bene. Nell'ultimo giro sono riuscito a guadagnare 10 metri quando ho dato il cambio a Federico. Emanuele Becchis è riuscito a rientrare ed in volata sappiamo che sugli skiroll è più veloce lui sicuramente. È andata così, però arriviamo da un periodo di carico, son contento delle mie sensazioni e guardiamo avanti alle prossime gare. "

Emanuele Becchis: "È stata una bella soddisfazione poter confermare il titolo vinto lo scorso anno in casa. Qui era molto più difficile, il percorso per noi impegnativo. Mio fratello Francesco ha fatto una grande gara perché ha tenuto il passo di Noeckler che in tutti i giri tirava per far selezione ed ha perso soltanto negli ultimi 400 metri un decina di metri. Sono riuscito a superare Paredi ed ho rosicchiato il distacco nei confronti di Pellegrino che ho affiancato e superato nella salita finale. Un bella soddisfazione ma voglio veramente ringraziare Francesco per la bella prestazione che ci ha permesso di vincere."

Francesco Becchis "Non pensavo di riuscire a tenere il passo dei primi, è andata bene. Era importante riuscire a dare l'ultimo cambio con un distacco non troppo penalizzante per Emanuele che sappiamo che è in forma e sta facendo un'ottima stagione."

1 Pattinatori Città di Cuneo - Francesco Becchis - Emanuele Becchis

2 Sci Club Montebelluna - Dietmar Noeckler - Federico Pellegrino

3 Centro Sportivo Esercito - Sergio Bonaldi - Simone Paredi

Assoluta femminile

1 Sci Club Orsago - Anna Bolzan - Lisa Bolzan

2 Brianza Skiroll - Alessia Valle - Chiara Gelmi

3 Polisportiva Valmalenco - Francesca Bricalli - Nicole Bricalli

Classifiche.

Online Universo Nordico n 13

Abbiamo deciso di pubblicare il numero di 13 di Universo Nordico sul web, per farlo conoscere agli amanti delle discipline nordiche. È il numero 13 come il vecchio Totocalcio. Per noi continua la scommessa. In un anno tante cose sono successo, tante persone abbiamo incontrato e tante abbiamo intervistato e fotografato. È stato un bel viaggio, ci auguriamo che qualcuno di voi voglia unirsi a noi in questa prossima avventura.

Sfoglia il numero 13.

CAMBIA IL CALENDARIO SKIROLL SETTEMBRE-OTTOBRE

In seguito all'annullamento della prova id Coppa del Mondo di Bad Peterstal cambia il calendario di skiroll dei mesi settembre ed ottobre.

Le principali novità sono costituite dalla Coppa del Mondo a Trento del 19 e 20 settembre a cui è abbinata una prova di Coppa Italia sprint e di tecnica classica in salita.

La prova di Passo d'Ampola non sarà una gara federale e nel mese di ottobre viene aggiunta una prova di Coppa Italia in salita a Garniga (TN) il 25 ottobre.

Vai alla pagina del calendario gare aggiornato.

Ultimo giorno per le iscizioni

Settembre sarà il mese decisivo per lo skiroll italiano ed internazionale. Vengono assegnati i titoli italiani di staffetta e di Tecnica Libera in salita, ci sarà la Coppa del Mondo a Trento e i Mondiali della Val di Fiemme. In Valle d'Aosta lo Skiroll Comunità Montana Monte Cervino organizza due campionati italiani: la staffetta e la tecnica libera in salita.

Certa la presenza di Federico Pellegrino e Dietmar Noeckler in entrambe le giornate dove proveranno a vincere sfidando i migliori skirollisti.

Lo scorso anno i titoli delle due categorie assolute sono andate ai fratelli Becchis per la categoria maschile e alle sorelle Bolzan la categoria femminile.

Al momento ecco le staffette iscritte:

Dietmar Noeckler-Federico Pellegrino (Sci Club Montebelluna)

Francesco Becchis-Emanuele Becchis (Pattinatori Città di Cuneo)

Sergio Bonaldi-Simone Paredi (Centro Sportivo Esercito)

Richard Tiraboschi-Claudio Consagra (Torollski Center)

Marco Corradin-Emanuele Sbabo (Cs Bassano)

Alberto Dalla Via-Marco Mosele (Cs Bassano)

Davide Maffeis-Simone Ripamenti (Sc Lissone)

Alessandro Zanelli-Gioele Ballabio (Sc Lissone)

Valerio Sorteni-Massimo Lanza (C.M. Monte Cervino)

Paolo Munari-Stefano Roffarè (Sc Montebelluna)

Marco Gioppo-Andrea Maino (Cs Bassano)

Giovanni Scremin-Vittorino Corso (Cs Bassano)

Gabriele Schena-Jacopo Giardina (Valmalenco-Giner)

In campo femminile si preannunica sfida tra Orsago e Brianza con le sorelle Bolzan favorite che sfideranno il Brianza con Alessia Valle e Chiara Gelmi.

Regolamento

Emanuele Becchis vince la sprint in Svezia

Trollhttan (Svezia) 21-22 agosto 2015

Emanuele Becchis (foto Joachim Nywall) vince la sprint dell'Alliansloppet giunta ormai alla quarta edizione. Una curiosità: le quattro sprint sono state sempre vinte da un italiano e sempre da un Emanuele.

Nel 2012 vinse Emanuele Sbabo, nel 2013 Emanuele Becchis, ancora Sbabo nel 2014 ed infine Becchis quest'anno.

Emanuele ha realizzato il miglior tempo in qualifica davanti al norvegese Jostein Olafsen che ha poi incontrato in finale.

Alessio Berlanda è giunto quinto nella classifica finale battuto da Ragnar Bragvin Andresen ai quarti.

Sempre nella stessa giornata si è effettuata la Sting Hill Race, gara in salita di 500 metri a cronometro sempre in tecnica libera. Questa volta il più veloce è stato il norvegese Ragnar Bragvin Andresen con il tempo di 1:09.03, 2° Kristian Ankersen (NOR) 1:10.37 e 3° Emanuele Becchis 1:12.95.

La terza gara si è effettuata su un percorso di 48 km. La gran fondo è stata vinta da Jens Eriksson e Hanna Falk.

Bruno Debertolis ha chiuso al 55° posto anche a causa della rottura di in bastoncino.

Altre informazioni, foto ed interviste su Universo Nordico di settembre.

Collegamento al sito ufficiale.

Courchevel 13-14 agosto 2015

Il sito francese Dauphinordique ha pubblicato le nostre foto della manifestazione.

www.dauphinordique.com

Sovere 12 settembre 2015

SKIROLL TECNICA CLASSICA 2015

TROFEO PENNE NERE GSA SOVERE

Parata di stelle, sabato 12 settembre a Sovere, per la gara di Skiroll che vedrà ai nastri di partenza il gotha nazionale della specialità e non solo. Promossa e organizzata dagli uomini del G.S.A. di Sovere, , tale kermesse vedrà infatti metterà a confronto i migliori fondisti dei gruppi sportivi militari di Fiamme Gialle, Carabinieri, Forestale, Fiamme Oro ed Esercito. «L’obiettivo dichiarato è regalare agli sportivi lombardi e, perché no, regalarci un sabato di Sport con la “S” maiuscola – hanno dichiarato con un pizzico d’orgoglio i direttori gara e organizzatori Daniele Martinelli, Sergio Vigani , MarinoMaffessanti e Marino Pegurri -. Si è pensato di proporre una kermesse promozionale che fosse al di fuori del calendario federale, ma che richiamasse l’attenzione del grande pubblico grazie ad un cast di assoluto livello. Una sorta di appuntamento fisso di sfida e confronto tra skiroller e fondisti». Entrando nei dettagli, Martinelli ha proseguito: « alla gara abbiamo già numerose ed importanti adesioni. Citare tutti i campioni iscritti risulta difficile; posso però dirvi che avremo (CHERNOUSOV ILYA “ nazionale Russo),DI CENTA Giorgio DE FABIANI Francesco, CLARA Roland ,NOECKLER Dietmar,PELLEGRINO Federico , RASTELLI Maicol ,URBANI Simone”campioni di livello mondiale , PASINI Fabio, BONALDI Sergio , DE MARTIN Virginia,AGRAITER Deborah,PILLER Marina,DE BERTOLIS Ilaria,BROCARD Elisa , e molti altri atleti di ottimo livello». Tutti, big e amatori, si confronteranno su un percorso duro, ma nel contempo veloce che da Via Marconi a Sovere li porterà al traguardo di Bossico non prima di avere superato uno sviluppo di 7,7 km con dislivello positivo di 575m: «Ci l’ha vinto l’anno scorso “DE FABIANI Francesco “c.s. Esercito” ha confermato che per vincere la gara bisognerà impiegare un tempo difficilmente inferiore ai 25’. Il tracciato sarà letteralmente “tirato a lucido” dagli uomini della protezione civile e A.I.B. E’ un percorso duro da passo alternato nel primo tratto sul “filone”,mentre la parte centrale e il finale di gara invece, è tutta da “passo spinta”». Le adesioni degli atleti di punta e corpi militari( fiamme gialle – c.s. carabinieri – c.s. esercito – c.s. forestale – fiamme oro) cominciano ad arrivare numerose,unitamente agli amatori : «Avremo a bordo pista tutti i vertici lombardi della FISI .La cosa non può che farci piacere perché è sinonimo di come la manifestazione sia partita con il piede giusto e sia giunta alla quinta edizione. Da non dimenticare poi che come super ospiti avremo Silvio Fauner,Cristian Zorzi,Giorgio Vanzetta( campioni olimpici) Giulio Capitano “primo italiano vincitore di una prova di coppa del mondo di sci nordico anno 1979”.

COMITATO ORGANIZZATORE:

GSA Sovere in collaborazione con il Gruppo ANA, l'AVIS, il Coro ANA, la Protezione Civile, la Proloco, Gruppo A.I.B.,Croce Blu, Carabinieri in congedo e con il patrocinio della Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi e dei Comuni di Sovere, Bossico.

GARA PROMOZIONALE OPEN: Il "Trofeo G.S.A." è aperto a tutti gli atleti muniti di idoneo certificato medico e appartenenti alle seguenti categorie: - Seniores maschili/femminili - Under 23 maschili/femminili (nati negli anni 1993/1994) - Juniores maschili/femminili (nati negli anni 1995/1996) - Aspiranti maschili/femminili (nati negli anni 1997/1998) - Allievi maschili/femminili(nati negli anni 1999/2000/2001/2002) - Master (classe 1974)in su.

PROGRAMMA:

Ore 13.00 Ritrovo in località Mano di Sovere (Inizio di Via Roma) Ore 15.30 partenza categoria maschili e femminili aspiranti/allievi Ore 16.00 partenza categoria maschili e femminili aspiranti/allievi

PERCORSO GARA: (Categoria seniores/under23 juniores) da Sovere (municipio transitando in via G. Marconi, strada Provinciale 53, via Filone e strada Provinciale 54) a Bossico per un totale di 7,7 km e un dislivello di 575 m. (partenza m. 360/arrivo m. 900).

PERCORSO GARA GIOVANI: (Categoria aspiranti e allievi) da Sovere a Bossico per un totale di 6,00 km e un dislivello di 375 m. (partenza m. 500/arrivo m. 900).

Le premiazioni avranno inizio alle ore 18.30 presso il Parco Silvestri di Sovere

ISCRIZIONI:

Preiscrizione tramite mail al GSA Sovere:

gsasovere.iscrizioni@libero.it oppure contattando il numero 324/8060550 entro e non oltre le 18.00 di Giovedi 10 Settembre .

Gara promozianale 27 settembre 2015

I nostri colleghi del Comitato Organizzatore di Coppe del Mondo di Sci Nordico Trentino Fiemme Ski World Cup organizzano, in occasione dei Campionati del Mondo FIS di Skiroll, che si terranno in Val di Fiemme dal 24 al 27 settembre 2015, una gara promozionale OPEN di skiroll. Gli amatori e appassionati degli sci a rotelle potranno cimentarsi domenica 27 settembre in una gara mozzafiato lungo lo stesso percorso della gara conclusiva dei Mondiali, la Long Distance in tecnica libera, con partenza in linea. La partenza è prevista ad ore 09.10 da Molina di Fiemme, il tracciato della gara seguirà la Strada Statale 48 delle Dolomiti, che attraversa tutti i paesi della Val di Fiemme. L’arrivo è previsto a Bellamonte a 1.377m, dopo 25km di spinte e pattinate con un dislivello totale di 634m!

Cosa aspetti ad iscriverti? Per gli sci stretti c’è ancora tempo, ora il momento è per gli SKIROLL!!!

Regolamento, modulo di iscrizione e tracciato gara li puoi trovare qui Per maggiori informazioni rivolgiti al CO Trentino Fiemme Ski World Cup:

+39 0462 352018

info@fiemmeworldcup.com

www.fiemmeworldcup.com

Per informazioni riguardo all’alloggio puoi rivolgerti al Booking Centre della Val di Fiemme, che per l’occasione propone un pacchetto speciale “La tua 3 Giorni Mondiale”. Clicca qua per i dettagli del pacchetto.

Contatti Booking Center APT Val di Fiemme: +39 0462 341419, booking@visitfiemme.it

Arrivederci in Val di Fiemme!

Le classifiche di Varano de' Melegari

Classifica

Classifica provvisoria di Coppa del Mondo

Classifica provvisoria di Coppa del Mondo

Grande Lisa

Classifica finale

Overll standind prima della tappa odierna

Legnata svedese

Classifica finale

Emanuele Becchis fa suonare l'inno di Mameli in Lettonia

Classifica qualifiche

Classifica finale

Le classifiche di Montebelluna

Classifica

Richard a tutta birra

Classifica

Universo Nordico ti propone Abbonamento-atleta

Universo Nordico sta per compiere 1 anno e vogliamo darvi l'opportunità di far l'Abbonamento atleti ed in regalo avrete il vostro poster personalizzato di una gara che sceglieremo insieme, con gli sci oppure con gli skiroll.

Le foto nel nostro archivio sono veramente tante ed anche molto belle e possiamo in questo modo accontentarvi regalandovi il vostro poster.

Per qualsiasi informazione scrivere a flaviobecchis@alice.it

Euro 48 - CAUSALE ABBONAMENTO UNIVERSO NORDICO - bonifico bancario su INTESA-SAN PAOLO - IBAN: IT40 U030 6946 0101 0000 0012 803 - Intestato a EDIZIONI TECNICHE - oppure - Versamento su Conto Corrente Postale 12347126 - Intestato a EDIZIONI TECNICHE

I risultati della 3a giornata della Coppa del mondo

Classifica

Classifica provvisoria di Coppa del Mondo

I risultati della 2a giornata della Coppa del mondo

Classifica

Qualifiche

Francesco Becchis vince nella mass start di apertura della Coppa del mondo

Classifica

Classifica Provvisoria Coppa Italia

Classifica provvisoria di Coppa Italia

Simone Paredi e Giulia Malagoni in tecnica classica a Bobbio (PC)

Classifica

Emanuele Becchis e Chiara Gelmi nella sprint di Bobbio (PC)

Qualifiche

Classifica

VITTORIA CON RECORD PER ILARIA DEBERTOLIS E DIETMAR NOECKLER A CASTELLO ROGANZUOLO

Classifiche

Tiraboschi ed ancora Bolzan

Classifiche

Ad Emanuele Becchis e a Lisa Bolzan la prima sprint di Coppa Italia

Classifiche

Qualifiche

Eugenio Bianchi e Lisa Bolzan leader nella graduatoria di merito

Sul sito federale è stata pubblicata la graduatoria di merito che determinerà la lista di partenza per le prove di skiroll in questa stagione.

REGOLAMENTO COPPA ITALIA 2015

SCARICA IL REGOLAMENTO

Classifica di Coppa Italia 2014

Classifiche e calendario gare 2014

Regolamento Coppa Italia 2014

Lista base 2014